TARJA – My Winter Storm

Pubblicato il 27/11/2007 da
voto
7.5
  • Band: TARJA
  • Durata: 01:00:40
  • Disponibile dal: 19/11/2007
  • Etichetta: Roadrunner Records
  • Distributore: Universal

Premessa più che doverosa: “My Winter Storm” non è un album di musica heavy metal! Dimenticate quindi quanto fatto dalla bellissima e bravissima singer finlandese con i Nightwish; Tarja Turunen per il suo (quasi) esordio solista ha scelto un team di prim’ordine, dalla produzione alla band di musicisti che la accompagna, ma lo stile della release è molto più vicino ai lavori pubblicati nella sua carriera da solista che svolgeva parallelamente durante il periodo di permanenza con la band di Holopainen e soci; anche la nuova etichetta, la Universal Germany, è sinonimo di un cambio di stile da parte della Turunen. Cacciata dai Nightwish la bella Tarja si è rimboccata le maniche e con grande carattere e decisione ha intrapreso una strada diversa, con uno stile musicale che le permette di valorizzare al meglio le sue straordinarie doti vocali da soprano. C’era grande attesa intorno a questo debutto solista, anche se non si può parlare di un vero e proprio debutto visti i lavori precedenti (per lo più canzoni natalizie e popolari della sua terra natia) e il singolo che anticipava la release , “I Walk Alone”, accompagnato da un video in stile fiabesco non faceva che aumentare le attese. Detto e fatto: “My Winter Storm” non ha tradito le aspettative! Anche se si discosta parecchio dall’heavy metal sinfonico del periodo Nightwish questo album non ha nulla da invidiare a quanto pubblicato prima anzi, apre le porte ad una nuova carriera per la Turunen che ha l’occasione di farsi conoscere a livello mondiale, non solo nell’ambito del metal e soprattutto fuori dai confini nazionali: infatti in Finlandia Tarja è una sorta di eroe nazionale, celebrata da media e fans, ospite d’onore al Palazzo Presidenziale di Helsinki in occasione del Giorno dell’Indipendenza finlandese. In Europa e in Sud America è conosciuta soprattutto per la sua militanza nei Nightwish e per le polemiche conseguenti alla sua cacciata dal gruppo, ma questo album è l’occasione giusta per far brillare di luce propria una star di prima grandezza. Oltre al già citato singolo da segnalare “The Reign”, probabilmente il miglior pezzo del lotto, in cui Tarja mette in mostra tutte le sue straordinarie doti vocali con un’interpretazione da pelle d’oca, “Boy And The Ghost”, “Damned And Divine” e “Calling Grace” che va a chiudere l’album; ma sinceramente il livello qualitativo medio della proposta è sempre molto alto condito da arrangiamenti sinfonici e a tratti operistici che in alcuni casi vanno ad intrecciarsi con partiture rock, naturalmente con la meravigliosa voce di Tarja a farla da padrona. E’ presente anche la cover di “Poison”, successo di Alice Cooper che va ad aggiungersi alle 13 song presenti nella release insieme a quattro intro musicali: non male direi, quantità e qualità! Chiaramente come avete potuto leggere stiamo parlando di un album molto particolare non solo nello stile e che farà parlare di sé, nel bene e nel male: un album profondo, intimo in cui vengono messe in evidenza le grandi doti vocali di Tarja e la sua voglia di imporsi a livello internazionale. Semplicemente emozionante.

TRACKLIST

  1. Ite, Missa Est
  2. I Walk Alone
  3. Lost Northern Star
  4. Seeking For The Reign
  5. The Reign
  6. The Escape Of The Doll
  7. My Little Phoenix
  8. Die Alive
  9. The Boy And The Ghost
  10. Sing For Me
  11. Oasis
  12. Poison
  13. Our Great Divide
  14. Sunset
  15. Damned And Divine
  16. Minor Heaven
  17. Ciaran’s Well
  18. Calling Grace
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.