TEMPLE OF BAAL – Mysterium

Pubblicato il 16/10/2015 da
voto
6.5
  • Band: TEMPLE OF BAAL
  • Durata: 00:55:28
  • Disponibile dal: 02/10/2015
  • Etichetta: Agonia Records
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

Dediti ad un black metal tirato ma dalle venature cupe e con molti innesti death, i Temple Of Baal si staccano in modo abbastanza netto dalla scuola francese, nonostante qualche lieve eco dei primi Deathspell Omega e degli Arkhon Infaustus sia udibile. Dopo il passo falso del precedente “Verses Of Fire” che risultava troppo influenzato da correnti più commerciali, la band di  Parigi torna sui propri passi e ci dona un disco più nelle sue corde anche se lontano dalle sulfuree atmosfere di “Servants Of The Beast”. La generale impressione, infatti è che i Temple Of Baal stiano cercando di tornare sulla ‘retta via’ ma fatichino a scrollarsi di dosso certe sonorità un po’ troppo commerciali che rischiano di relegarli in quel limbo di band anonime che non sembrano ben sapere in quale direzione muoversi. L’inizio, per esempio, è ottimo: il riffing di “Lord Of Knowledge And Death” è melodico ed accattivante, creando uno di quei pezzi che cattura da subito, mentre la successiva “Magna Gloria Tua” ricade nel già sentito e privo di personalità o di qualunque tipo di guizzo. Il brevissimo interludio “Dictum Ignis”, fatto solo di tastiere e voce, ci dimostra, però, come la band sappia molto bene il fatto suo quando vuole creare atmosfere più tetre e luciferine, qualcosa che si riscontra in tutti i pezzi ma mai in modo completo (fatta eccezione, come detto, per l’opening track). Quello che ci piace di questo disco sono alcune idee, alcuni sprazzi che ci dimostrano perché i Temple Of Baal sono una band che ha saputo, in passato, attirare l’attenzione di molti appassionati, basti ascoltare alcuni passaggi di “Black Redeeming Soul”. Verso il finale, però, il disco torna a salire, grazie alle due ultime track: “Holy Art Thou” è un’ottimo esempio di death/black che ben riesce a creare un mood nero e satanico: un pezzo costruito in egual misura su violenza e melodia che risulta ben accompagnato alla produzione pulita e potente: i suoi rallentamenti, specie il mid-tempo centrale, risultano cupi e convincono appieno; discorso simile per la conclusiva “All In Your Name” che si dipana sulla base di un’ottimo pezzo black metal, che ricorda i Marduk o i primi Lord Belial. Ecco: questo è forse insieme il punto debole e la forza del disco. I Temple Of Baal hanno idee notevoli e sono in grado di comporre ottimi pezzi, ma sembrano non essere ancora in grado di decidere da che parte stare; il piglio aggressivo e “pulito” degli Arkhon Infaustus, con cui la band presenta alcune spiccate similitudini, non sembra il loro pane, mentre i momenti più personali e votati al black metal più canonico paiono molto più adatti al modo di comporre dei parigini. Forse un cantato in scream ed una produzione meno pulita avrebbero reso questo disco qualcosa di notevole; probabilmente i Temple Of Baal dovrebbero tenere a mente che, spesso, ‘less is more’, lasciandosi andare a ciò che sta alla base del loro sound e cercando meno di piacere un po’ a tutti (come fanno egregiamente nell’incipit di questo “Mysterium”).

 

TRACKLIST

  1. Lord Of Knowledge And Death
  2. Magna Gloria Tua
  3. Divine Scythe
  4. Hosanna
  5. Dictum Ignis
  6. Black Redeeming Flame
  7. Holy Art Thou
  8. All in Your Name
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.