TEODOR TUFF – Soliloquy

Pubblicato il 04/02/2012 da
voto
6.0
  • Band: TEODOR TUFF
  • Durata: 00:50:46
  • Disponibile dal: 10/01/2012
  • Etichetta:
  • Fireball Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Da tempo ormai la Norvegia non è più soltanto terra di black metal, ma ha contribuito alla causa della scena progressive con una serie di band d’avanguardia dotate di un personalissimo gusto melodico diventato ormai un vero e proprio marchio di fabbrica. I Teodor Tuff vanno ad infoltire solo parzialmente questa categoria, dedicandosi ad un metal progressivo in verità contaminato dal power metal americano, dall’hard rock o dal metal melodico piuttosto che dalle soluzioni avanguardistiche dei vari Leprous, Ulver, Frost o Manes, contraddistinti da una sorta di pazzia che raramente riscontriamo attraverso le note della band in questione. “Soliloquy” è il secondo disco sulla lunga distanza per la band scandinava ed evidenzia un songwriting ancora acerbo pensando al monotono refrain corale di “The Last Supper” o alla balbettante struttura della quanto mai profetica “Delusions Of Grandeur”. La rocciosa base ritmica delle chitarre è in grado di sciorinare una manciata di riff dinamici e potenti al tempo stesso, ma le soluzioni vocali non sempre riescono nell’impresa di elevare la canzone dalla mediocrità e non basta certo la comparsa di qualche ospite di lusso, su tutti Jeff Waters (Annihilator), per invertire la tendenza. Il gusto melodico hard rock di “Addiction” o della successiva “Mountain Rose” paiono tra le cose più riuscite dei Teodor Tuff, al pari delle intriganti influenze orientaleggianti che impreziosiscono “Heavenly Manna” e la conclusiva “Tower Of Power”. “Soliloquy” al momento ci mostra una band tutt’altro che matura, fortunatamente il talento quintetto norvegese è fuori discussione ed è per questo che il futuro potrebbe regalarci qualche piacevole sorpresa sul loro conto.

TRACKLIST

  1. Godagar
  2. The Last Supper
  3. Addiction
  4. Mountain Rose
  5. Hymn (For An Embattled Mind)
  6. Delusions Of Grandeur
  7. Heavenly Manna
  8. Deng’s Dictum
  9. Lullaby
  10. Mind Over Matter
  11. Tower Of Power
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.