TERMINAL SICK – Nothing More

Pubblicato il 12/03/2013 da
voto
6.5
  • Band: TERMINAL SICK
  • Durata: 00:34:32
  • Disponibile dal: 21/12/2012
  • Etichetta: To React Records
  • Distributore:

Orrendo artwork a parte, i Terminal Sick potrebbero essere una divertente sorpresa per coloro che di sonorità metalcore e alternative non ne possono proprio fare a meno. I bolognesi, con “Nothing More”, raggiungono il traguardo del secondo album in studio e vi diciamo subito che le sorprese, seppur presenti e rappresentate più che altro da un azzeccato uso di tonnellate di synth e sampler, non sono certo il fulcro principale di un lavoro piuttosto ordinario ma adeguatamente astuto. Linee di chitarra ricche di melodia, ritmiche dure e di stampo tipicamente hardcore, effetti elettronici volti a dare alle composizioni quell’effetto adrenalinico, urlanti vocals raggiunte spesso e volentieri da cori da stadio… c’è tutto quello che ci si aspetterebbe da un disco di questo tipo, curato in ogni suo minimo dettaglio ed impreziosito da una produzione invidiabile. La perizia tecnica mostrata è di indubbio volare e questo, unito alla vistosa conoscenza del genere da parte dei Nostri, fa sì che i trentacinque minuti sui quali è costruito il platter non risultino mai noiosi o eccessivamente ripetitivi, limitando i paragoni con formazioni più note e facendo leva sui proprio assi nella manica, quelle brillanti linee melodiche inserite in un contesto tanto adatto quanto egualmente pericoloso. Questo sembra essere il vero punto di forza di “Nothing More”: sentite, ad esempio, le dilatazioni strumentali della seconda metà di “Red Eyes” o le saltellanti ritmiche briose di “Everlasting”, non certo episodi che verranno consacrati nella leggenda ma quantomeno il divertimento lo sanno assicurare alla grande. Il consiglio è dunque quello di dare un’opportunità ai Terminal Sick e al loro metalcore dinamico e travolgente, magari lasciando perdere gli innumerevoli gruppi-fotocopia internazionali dediti a questo tipo di sonorità e spinti solo grazie al lavoro di grosse etichette.

TRACKLIST

  1. Hibernation
  2. Red Eyes
  3. Alive In Memory
  4. Broken Family
  5. A New Opportunity
  6. Everlasting
  7. No Glory For The Heroes
  8. On The Ocean Floor
  9. My Demise
  10. Iridescence
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.