THE ANSWER – Raise A Little Hell

Pubblicato il 03/04/2015 da
voto
7.5
  • Band: THE ANSWER
  • Durata: 00:51:15
  • Disponibile dal: 07/03/2015
  • Etichetta: Napalm Records
  • Distributore: Audioglobe

I The Answer sono un fenomeno inarrestabile. Sin dal loro debutto, il supporto del pubblico e l’alto numero di copie vendute hanno reso la band una delle più amate degli ultimi anni in campo hard rock. Con “Raise A Little Hell”, disco in studio numero cinque, la formazione irlandese conferma la formula vincente che li ha fatti conoscere in tutto il mondo. “Long Love The Renegades” e “The Other Side” aprono il disco a suon di quattro quarti, con quel rock figlio di Ac/Dc e Thin Lizzy diretto, melodico ed in grado in entrare in testa sin dal primo ascolto. Paul Mahon e compagni picchiano sui loro strumenti con grande grinta ed energia ed i nuovi pezzi possiedono una gran pacca e groove. I The Answer non amano fare gli sboroni, non si perdono in assoli ultra complicati, ma preferiscono pestare sull’acceleratore e proporre musica energica e rocciosa. Non mancano estratti più melodici, come “Cigarettes & Regret”, ma pur rallentando leggermente la velocità di crociera, il gruppo non da segni di cedimento. Il passaggio di etichetta da un colosso come Spinefarm alla più piccola Napalm non danneggerà i The Answer: in questa nuova casa infatti il quartetto di Newcastle è una priorità e viene trattato con la dovuta attenzione. La produzione di “Raise A Little Hell” sta alla larga da sonorità troppo patinate, qui il rock grezzo dei The Answer riesce ad esplodere in tutta la sua cattiveria. Questo disco non aggiunge sicuramente granchè di nuovo rispetto a quanto ascoltato negli anni precedenti dalla band, ma conferma un buon stato di salute e soprattutto l’ispirazione in ambito di songwriting. Suonare rock’n’roll non è tecnicamente difficile, la vera sfida è riuscire a dimostrarsi credibili, soprattutto se si può vantare una carriera fulminea come quella degli irlandesi. Un disco come questo va comprato senza esitazione, perché in un panorama affollato di piccole e medie band, oggi è difficile trovare musica così energica e dirompente.

TRACKLIST

  1. Long Live The Renegades
  2. The Other Side
  3. Aristocrat
  4. Cigarettes & Regret
  5. Last Days Of Summer
  6. Strange Kimda' Nothing
  7. I Am What I Am
  8. Whiplash
  9. Gone Too Long
  10. Red
  11. I Am Cured
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.