THE GATHERING – Home

Pubblicato il 16/05/2006 da
voto
8.0
  • Band: THE GATHERING
  • Durata: 01:00:25
  • Disponibile dal: /04/2006
  • Etichetta: Sanctuary Records
  • Distributore: Edel
I The Gathering sono una band in continuo girovagare di etichette (oggi li ritroviamo sotto Sanctuary) e, soprattutto, in continua evoluzione. Il che era già parso evidente dalle precedenti pubblicazioni, ma risulta ancora più lampante alla luce del loro nuovo lavoro. Con “Home”, Anneke Van Giersbergen e i suoi compagni optano per un songwriting lievemente più compatto e lineare, svincolandosi in parte dalle tonalità trip-rock del precedente e acclamatissimo “Souvenirs” e andando ad abbracciare un universo un po’ più marcatamente (post) rock e pop. Cosa che si esplicita nella incantevole traccia posta in apertura: “Shortest Day”. Snella base rock sulla quale si innestano linee vocali molto aperte e dirette e una punteggiatura di elettronica semplice ma davvero ficcante, un elemento al quale i nostri sembrano proprio non poter più rinunciare. Sarebbe comunque sbagliato pensare che i The Gathering – individuata la “via del successo”- si siano poi limitati a ripeterla. Ciò non sarebbe stato affatto da loro. E, infatti, le restanti composizioni – pur rimanendo ancorate a strutture mai eccessivamente elaborate e superando di rado i cinque minuti di durata – vivono di vita propria: una vita che si basa su una psichedelia mai barocca o pretenziosa, profumi di post rock, dolcissime melodie vocali, ballate toccanti e mai prevedibili e un mood tipicament eautunnale che sembrava essere andato perso nelle ultime opere. “Waking Hour”, “A Noise Severe”, “Forgotten” e “Your Troubles Are Over” le perle di un disco vario, movimentato e oscuro, perfetto per questi ultimi giorni di tregua prima della calura estiva. Incuranti delle mode e delle suppliche di tanti fan che – a distanza di oltre dieci anni dalla su apubblicazione – non cessano di chieder loro un nuovo “Mandylion”, i The Gathering ci hanno nuovamente regalato un’ora di musica che trascende ogni definizione e che va più che mai dritta al cuore. “Home” è probabilmenteil loro miglior lavoro degli ultimi anni.

TRACKLIST

  1. Shortest Day
  2. In Between
  3. Alone
  4. Waking Hour
  5. Fatigue
  6. A Noise Severe
  7. Forgotten
  8. Solace
  9. Your Troubles Are Over
  10. Box
  11. The Quiet One
  12. Home
  13. Forgotten Reprise
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.