THE GREAT DECEIVER – Life Is Wasted On The Living

Pubblicato il 09/10/2007 da
voto
8.0
  • Band: THE GREAT DECEIVER
  • Durata: 00:45:27
  • Disponibile dal: 02/10/2007
  • Etichetta: Deathwish Inc.
  • Distributore:

Tre album, tre centri. Che i The Great Deceiver siano una band di caratura elevatissima è ormai fuori discussione. In pochi anni Tomas “Tompa” Lindberg e soci ci hanno infatti regalato solo ed esclusivamente materiale di alta qualità e sempre in continua mutazione. Nonostante la proposta ruoti sempre e comunque attorno ai soliti elementi chiave, non c’è una sola pubblicazione del gruppo che suoni identica alla precedente e il nuovo “Life Is Wasted On The Living” non fa altro che prolungare questo trend, offrendoci gradite conferme, ma anche scintillanti novità. Alcune di queste ultime sono senz’altro rappresentate dall’indurimento del riffing di chitarra e dalla velocizzazione delle ritmiche. Pur essendo nati come gruppo puramente hardcore, i The Great Deceiver avevano infatti poco alla volta smussato certe asprezze del loro sound in un’evoluzione che aveva raggiunto il suo culmine in alcune tracce del precedente “Terra Incognito”, le quali rifuggivano sempre più spesso le bordate hardcore in favore di più che mai palesi richiami alla dark-wave e vedevano Tompa cimentarsi addirittura con il cantato pulito (in maniera peraltro assai convincente!). Degli esperimenti insomma molto riusciti, che però non vengono replicati in questa nuova opera, visto che la band svedese ha preferito percorrere una strada differente, cercando di mescolare aggressività e atmosfera in parti più livellate. Accanto alle consuete tentazioni industrial e alle melodie dark-wave, i The Great Deceiver di “Life Is Wasted On The Living” propongono infatti i riff più heavy e violenti della loro carriera, tanto che, in certi passaggi, più che una hardcore band sembra quasi di stare ascoltando una versione più cruda, ma al tempo stesso fredda e acida, dei cari, vecchi At The Gates. E il risultato finale è dannatamente efficace e originale. Agendo in questo modo, i nostri sono infatti riusciti a confezionare il loro lavoro più variegato di sempre, mantenendo inoltre la qualità media del songwriting costantemente su livelli ragguardevoli. Non a caso, ci si esalta sulle note forsennate di “Home To Oblivion” e “Running With Scissors”, così come si resta profondamente ammaliati anche dai raffinati intrecci di “A Life Transparent” o “In The Wake Of Progress”. Difficile ora affermare se si tratti o meno del lavoro migliore degli svedesi… solo il tempo potrà dirlo. Di certo siamo al cospetto dell’ennesima grande dimostrazione di forza di un gruppo che merita molto di più di quello che sino ad oggi ha raccolto. Noi vi abbiamo avvertito.

TRACKLIST

  1. Home To Oblivion
  2. Lifeline Lost
  3. Running With Scissors
  4. The Big Radiating Nothing
  5. Annihilating Liberty
  6. A Life Transparent
  7. In The Wake Of Progress
  8. A Myth Retired
  9. Small Town Ignorance
  10. Escape Plan Routed
  11. Discontent
  12. 21st Century Heartburn
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.