THE LOCUST – New Erections

Pubblicato il 22/05/2007 da
voto
8.0
  • Band: THE LOCUST
  • Durata: 00:32:04
  • Disponibile dal: 23/05/2007
  • Etichetta: Epitaph
  • Distributore: Self

Spotify:

Apple Music:

I Locust, gruppo di punta dell’area post-grind che ha saputo rileggere la lezione di gente come Melt Banana alla luce di una prepotente sensibilità hardcore, hanno fatto il salto di qualità. Il precedente “Plague Soundscape” era un’interessante esperimento di destrutturazione estrema applicata al grindcore; questo nuovo “New Erections” è, in tutto e per tutto, uno splendido disco. Il suono si è fatto più organico e incisivo, l’introduzione massiccia dei synth ha giovato alla coesione dell’album, che suona tagliente, nervoso e sempre a fuoco, senza un cedimento o un’indecisione. L’orizzonte sonoro è sempre lo stesso: postpunk epilettico o prog grindcore. Rimangono gli addendi ma migliora il risultato. Da sperimentatori rispettatissimi nella scena e dai media, i Locust si avviano a diventare una band capace di consegnare alla storia dischi di rara furia e sorprendente efficacia. Tecnica e istinto sono elementi difficili da combinare; il fatto che i Locust lo facciano con tanta facilità e pervenendo a tali risultati è sufficiente a farci comprendere la grandezza di una band di pesi massimi.

TRACKLIST

  1. AOTKPTA
  2. We Have Reached an Official Verdict: Nobody Gives a Shit
  3. The Unwilling... Led By the Unqualified... Doing the Unnecessary... For...
  4. One Manometer Away From Mutually Assured Relocation
  5. Full Frontal Obscurity
  6. Scavenger, Invader
  7. Hot Tubs Full of Brand New Fuel
  8. God Wants Us All To Work in Factories
  9. Book of Bot
  10. Slum Service (Served on the Sly)
  11. 11. Tower of Mammal
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.