THE MAN-EATING TREE – Harvest

Pubblicato il 09/12/2011 da
voto
6.5
  • Band: THE MAN-EATING TREE
  • Durata: 00:53:38
  • Disponibile dal: 28/11/2011
  • Etichetta: Century Media Records
  • Distributore: EMI

Partendo da una solida base gothic-dark metal, i The Man-Eating Tree provano attraverso le linee vocali tessute dal singer Tuomas Tuominen ad aprirsi orizzonti alternativi all’interno di una scena che negli ultimi anni ha saputo partorire pochissime novità. Le buone trame imbastite dalle chitarre, il drumming quasi mai accelerato di Vesa Ranta (ex Sentenced) e le scolastiche partiture delle tastiere sfociano quasi sempre in mid-tempo dai connotati malinconici, atti ad esaltare l’atmosfera drammatica delle composizioni. Il risultato complessivo non sarebbe così distante dai Sentenced, sebbene i The Man-Eating Tree evidenzino una maggior ricercatezza sonora a discapito dell’immediatezza dei primi, non fosse per il succitato singer Tuomas Tuominen che prova a mischiare un po’ le carte sfiorando più volte gli ultimi Anathema nell’opener “At The Green Country Chapel”, per poi addirittura incrociare Maynard Keenan nella superba “All You Kept Free” in chiusura. I rimandi post grunge che arrivano da “Code Of Surrender” e “Like Mute Companions” non sono disprezzabili, pur non esaltando, anche perché questa eterogeneità è sempre avvolta dal comune denominatore malinconico. L’anonimato respirato nel finale, attraverso brani quali “Exhaled” e “Incendere”, o nella prima parte con “Armed”, invece lascia solo intravedere quella maturità ancora pienamente da raggiungere per la band finlandese, che al secondo tentativo sulla lunga distanza lancia qualche segnale positivo ma nulla più.

TRACKLIST

  1. Harvest Bell
  2. At the Green Country Chapel
  3. Code Of Surrender
  4. Armed
  5. Like Mute Companions
  6. Exhaled
  7. Down To The Color Of The Eye
  8. Incendere
  9. All You Kept Free
  10. Karsikko
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.