THE MILD – Coffin Tree

Pubblicato il 08/05/2018 da
voto
6.5
  • Band: THE MILD
  • Durata: 00:28:00
  • Disponibile dal: 24/03/2018
  • Etichetta: Tanato Records
  • Distributore:

E’ ormai da qualche anno che le sonorità più ruvide dello spettro hardcore/metal vivono un periodo di grande fortuna. Nuove band ed etichette si affacciano sulle scene praticamente ogni giorno, invadendo il mercato underground con una serie di dischi aventi come minimo comune denominatore un’aggressione polemica e slabbrata, all’interno della quale i confini tra ciò che può essere definito punk, grind, death, crust o black risultano assai labili e sottili. Non sfuggono alla regola la neonata Tanato Records e i The Mild, terzetto veneto giunto con “Coffin Tree” alla prima prova sulla lunga distanza (dopo l’EP “Left to Starve” del 2015) e responsabile di un ibrido deragliante che i fan di Trap Them, Implore, Hierophant e Dead in the Dirt non tarderanno ad inquadrare e farsi andare a genio, potendo già contare su un discreto armamentario offensivo. Musica da scantinati e centri sociali nell’accezione più classica del termine, che rinnega puntualmente gli abbellimenti stilistici in favore di un’urgenza e di un’ignoranza pressoché palpabili, senza però buttarla del tutto in caciara come invece accade da altre parti. Come intuibile fin dall’opener “The Lord Has Fallen”, i Nostri badano molto al senso del groove e alla gestione dei vari cambi di tempo, ponendo al centro dei brani il concetto di riff e dando uno sviluppo logico alle loro carneficine-lampo. Il risultato? Mezz’ora scarsa di musica che, per quanto legata a doppio filo al contenuto di un “Crown Feral” e priva di qualsivoglia guizzo personale, si lascia ascoltare volentieri, lanciando segnali incoraggianti in vista delle future mosse del progetto. Chi stravede per il genere e per i gruppi menzionati nell’articolo, può arrotondare il voto di mezzo punto.

TRACKLIST

  1. The Lord Has Fallen
  2. Slow Decay
  3. Forced Detention
  4. The Letter
  5. Underserving Entities
  6. Against You
  7. Endless Misunderstanting
  8. Catharsis
  9. The Compliant Daily Press
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.