THE RITUAL – Promo 2011

Pubblicato il 30/01/2011 da
voto
6.0
  • Band: THE RITUAL
  • Durata: 00:16:40
  • Disponibile dal: 08/01/2011
  • Etichetta:
  • Distributore:

Dopo “Promo 2009”, che conteneva tre brani un po’ acerbi incentrati su un metal di estrazione abbastanza classica infarcito con del buon thrash di matrice old school, tornano i piemontesi The Ritual non con un album, come ci si era aspettato, ma con un altro promo, intitolato curiosamente “Promo 2011”. La formula proposta è ancora la stessa, ovvero un metal robusto, decisamente orientato alle chitarre, che mostra ritmiche di chiara provenienza thrash e invece linee molto melodiche per quanto riguarda i vari lick solisti ed in generale tutte le vocals, spesso volte a creare ritornelli e passaggi facilmente memorizzabili. Se anche la proposta musicale non si è evoluta più di tanto, non si può assolutamente non notare il deciso miglioramento nell’esecuzione strumentale, nel buon cantato di Marco Obice (un cantato profondo alla Barlow degli Iced Earth) e nella produzione che stavolta si mostra davvero potente e precisa, adattissima alle ritmiche serrate che accompagnano ognuna delle quattro canzoni presenti nel promo. L’iniziale “Show Me What You Can Do”, a parere di chi scrive il pezzo migliore tra quelli proposti, è assolutamente esplicativo di quanto descritto fino ad ora: la registrazione limpida e curata esalta il suono compatto e compresso delle chitarre, esaltando nei frequenti passaggi quasi in blast beat anche una buona esecuzione dietro i tamburi da parte del batterista Luca De Vito. Le melodie vocali restano l’ingrediente base di questo bel pezzo di apertura, che sfocia presto in un ritornello ben riuscito. La successiva “Jason On The River” segue le coordinate precedenti, riducendo le ritmiche spezzacollo ma non la velocità e la durezza di fondo, e fornendoci un altro bel ritornello alquanto memorizzabile. Gli ultimi due brani sono meno immediati ed in realtà risultano meno coinvolgenti, ma seguono le stesse coordinate delle due meglio riuscite sorelle poste in apertura. Da notare che la band nel passare del tempo di è circondata di nomi di prima scelta del panorama metal italiano… a parte la notevole presenza di Marco Pastorino di Secret Sphere e Timesword alle chitarre, nella produzione del promo possiamo citare anche Federico Pennazzato (Secret Sphere, Odd Dimension) e Simone Mularoni (Empyrios, DGM). Peccato però che anche questa volta ci si debba accontentare solo dell’antipasto… il voto finale è stato volutamente abbassato di mezzo punto proprio per via di questo fatto. Quattro canzoni per un quarto d’ora di durata risultano piacevoli e ci fanno ben sperare per il futuro, ma la valutazione su un full length segue altri criteri. I quattro brani qui proposti, per quanto ben fatti e con i pregi già elencati, risultano abbastanza simili tra loro e lasciano nell’ascoltatore il dubbio che forse un album con minutaggio più elevato che segue solo queste linee potrebbe far cadere presto l’attenzione, se non verranno aggiunte delle variazioni alla base qui proposta. Ma è solo un dubbio per ora, quindi adesso ci riascoltiamo con piacere “Promo 2011” ed attendiamo una eventuale conferma da parte della band al momento del loro debutto su album.

TRACKLIST

  1. Show Me What You Can Do
  2. Jason On The River
  3. Shoot Me
  4. The Slave
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.