THE SINGER IS DEAD – \\

Pubblicato il 15/12/2017 da
voto
7.0
  • Band: THE SINGER IS DEAD
  • Durata: 38:10
  • Disponibile dal: 06/10/2017
  • Etichetta: Voice Of The Unheard
  • Distributore:

Anche a Milano c’è tempo per suonare del post-rock autentico che nulla invidia alle produzioni delle terre più consolidate nella produzione di genere. Segno, questo, probabilmente, di uno sdoganamento totale del genere e di un suo intaccare anche molti dei generi ad esso affini e ben conciliantisi intorno, anche in un contesto ben difficile per la maggior parte delle proposte underground. La proposta dei quattro ragazzi di Milano è infatti vicina ad un certo math rock, vicino a molte delle ottime tonalità proposte dai nostrani Valerian Swing nell’ultimo lavoro, ma si avvicina ancora di più ai break di certo alt-rock più moderno e che strizza l’occhio ad un certo mood diretto e consolidato. I fratelli Doldi qui fanno le cose per bene ed offrono un mood piacevolmente solleticante le corde di certo post-rock d’atmosfera e di un contiguo alt-metal mai allentato e sempre legato a ritmiche che tengono alta la soglia dell’attenzione, senza svalutare l’andamento sognante. In “Q L V N” sembra addirittura di sentire quelle tonalità melodiche vicine a gruppi come The National o Editors, alternate a parti suonate con un’intensità più dura e ruvida, come in certe nuove diramazioni degli Anathema o di quel filone progressive britannico. Non sembrano nemmeno lontani – questo più naturalmente – i nomi dei God Is An Astronaut o dei 65 Days Of Static, soprattutto in brani come “S T R G”, di sicura presa immediata, seppur lontani da una certa faciloneria da gruppo-fotocopia. “\\” risulta dunque un album da scoprire e da riascoltare, innestandosi come un buon segno per il totale sdoganamento della proposta di una musica strumentale che non sia vincolata ad alcuno standard, ancora troppo pesante, forse, nel nostro paese.

TRACKLIST

  1. S T Q T
  2. Q L N V
  3. S T R G
  4. S C N V
  5. R Y L B
  6. L C T R
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.