THE UNGUIDED – And The Battle Royal

Pubblicato il 22/11/2017 da
voto
7.0
  • Band: THE UNGUIDED
  • Durata: 00:42:30
  • Disponibile dal:
  • Etichetta: Napalm Records
  • Distributore: Audioglobe

Quarto album in sei anni di vita per i The Unguided, quintetto svedese meglio noto, al di là dell’effettiva titolarità del marchio, come nuova incarnazione dei Sonic Syndicate, sia per numerosità dei componenti (ben quattro sono i transfughi, anche se nell’ultimo anno sono usciti il batterista John Bengtsson e il cantante Roland Johansson) che per continuità di sound, a maggior ragione vista la recente virata verso il synth-pop di Nathan Biggs e soci. Dal canto suo la banda capitanata dai fratelli Sjunnesson, a dispetto degli artwork a metà tra l’epica di tolkeniana memoria e l’ironia dei Guardiani della Galassia, si muove sulle classiche coordinate ‘modern metal’ (se si può parlare ancora usare questo aggettivo, a fronte di sonorità ormai vecchie più di un decennio), mutuate dagli In Flames di metà carriera e pompate all’inverosmile (oltre che dalla produzione in PVC) da synth e linee vocali zuccherine. Tutto già sentito dunque? Assolutamente sì ma, complice probabilmente l’innesto del nuovo cantante / chitarrista Jonathan Thorpenberg , pezzi come “Death’s Sting”, “Legendary” o “Dark Metamorphosis” mostrano una maggiore freschezza rispetto alle produzioni più recenti della band, così come ovviamente i brani più pestoni (“Anchor Stone (of the World)”, “Force Of Nature”) vincono a mani basse il confronto con gli ex compagni di merende. Certo, ascoltando i synth danzerecci di “King’s Fall”, non dissimili nelle intenzioni a quelli del tanto vituperato “We Rule The Night”, si fatica a comprendere le dichiarazioni polemiche su scelte stilistiche troppo mainstream, ma in fin dei conto poco importa: se cercate un ascolto disimpegnato ed avete ormai consumato l’ultimo lavoro dei Dead By April, “And The Battle Royal” potrebbe fare al caso vostro.

TRACKLIST

  1. Death's Sting
  2. The Heartbleed Bug
  3. Legendary
  4. Dark Metamorphosis
  5. A Link to the Past
  6. Anchor Stone (of the World)
  7. Manipulate Fear
  8. Force of Nature
  9. King's Fall
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.