THE UNITY – Pride

Pubblicato il 14/03/2020 da
voto
7.5
  • Band: THE UNITY
  • Durata: 00:52:57
  • Disponibile dal: 13/03/2020
  • Etichetta: Steamhammer Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Non si ferma un attimo la macchina targata The Unity; “Pride” è il terzo disco in quattro anni per la band capitanata dal chitarrista Henjo Richter che, dopo aver messo in pausa i Gamma Ray con l’amico Kai Hansen (impegnato nella megareunion con gli Helloween), si è potuto tuffare con rinnovate linfa ed energia in questo progetto. Se i primi due capitoli avevano convinto tutta la scena melodic metal, questo “Rise” non è certo da meno. Il sestetto che ha base in Germania – ma che comprende al microfono il nostro Gianbattista Manenti – miscela alla grande il power metal melodico di stampo europeo all’hard rock più classico, ottenendo un cocktail accattivante capace di inebriare con le giuste dosi di melodia e potenza. Un prodotto vario quindi, ottenuto dal lavoro di squadra che ha visto ogni componente della band offrire il proprio contributo, ma con una tracklist che corre via liscia composta da undici brani ben legati l’un l’altro.
La vivace “Hands Of Time” ha il compito di aprire le danze dopo la breve intro e se le più cadenzate “Line And Sinker” e “Destination Unknown” colpiscono con armonie eleganti, il mastodontico riff di “We Don´t Need Them Here” ci regala uno dei pezzi più scoppiettanti di questo inizio di annata metallica tuonando fino ad un refrain da canticchiare agitando la capoccia. “Guess How I Hate This” mostra gli artigli omaggiando Rainbow e Dio, mentre la componente power metal arriva puntuale prima con “Damn Nation” e poco più avanti attraverso le note di “Scenery Of Hate”, brano da fuochi d’artificio che mostra la versatilità del cantato di Gianbattista, capace di spingere la propria ugola verso note altissime. Il tocco più moderno di “Angel Of Dawn” è solo una breve parentesi, nel complesso riuscita; il finale è però caratterizzato dall’hard rock che più classico non si può di “Rusty Cadillac” che prova a prendere le luci della ribalta prima di lasciare la scena alla conclusiva “You Don’t Walk Alone”, pezzo lieve che accarezza le nostre orecchie con delicate linee vocali.
“Nella vita poche certezze”: da questa frase potrebbe nascere una lunga discussione filosofica, ma a noi attualmente basta sapere che i The Unity sono tra queste; “Pride” è un disco che saprà regalare buone soddisfazioni e potrà stazionare diversi giorni nello stereo di ogni appassionato del metal più melodico.

TRACKLIST

  1. The New Pandora
  2. Hands Of Time
  3. Line And Sinker
  4. We Don´t Need Them Here
  5. Destination Unknown
  6. Angel Of Dawn
  7. Damn Nation
  8. Wave Of Fear
  9. Guess How I Hate This
  10. Scenery Of Hate
  11. Rusty Cadillac
  12. You Don´t Walk Alone
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.