THE WANKERSS – Blackborn

Pubblicato il 21/06/2015 da
voto
7.0
  • Band: THE WANKERSS
  • Durata: 00:45:56
  • Disponibile dal: 24/04/2015
  • Etichetta: Jetglow Recordings
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

Il collettivo padovano realizza finalmente il secondo capitolo discografico, pubblicato a ben cinque anni di distanza dal piacevole “Tales For A Sweet Demise”, un’opera discretamente ispirata nella quale i protagonisti hanno rivisitato con gradita personalità le rudi caratteristiche del primordiale ‘scan rock’. A differenza della miriade di replicanti che si ostinano spesso a riciclare svogliatamente la medesima zuppa, i The Wankerss non hanno paura di osare soluzioni apparentemente ostiche, ma al contempo ingegnose. La copertina di “Blackborn” preannuncia una decisa virata stilistica attuata da una band matura e consapevole dei propri mezzi, artefice di un costrutto sonoro pesante, imponente ed oscuro. La produzione curata dal chitarrista GG Rock e dal frontman Micke Lafayette assume un ruolo fondamentale nel plasmare un ‘wall of sound’ massiccio ed impenetrabile. Appare fuorviante e riduttivo catalogare l’incendiaria miscela sonora perpetrata dai Nostri come semplice punk rock, in quanto il quartetto veneto inietta nel proprio DNA massicce dosi del post punk più viscerale, sporcato con intuizioni ‘scan’ ed irrobustito da dolorose schegge di hardcore metallizzato. Il composto viene insaporito da un’indubbia competenza tecnico strumentale, opportunamente esaltata da un’interpretazione canora aspra, passionale e violenta. Le dodici composizioni vengono raggruppate in quattro capitoli denominati “Fvlminata”, “Rapax”, “Gemina” e “Hispana”, atti a disegnare un percorso lirico-concettuale tutto sommato avvincente. Spicca il feroce assalto all’arma bianca di “And The Legion Goes…”, irrobustito sul finale da un terremotante riff circolare, che prelude alla violenza marziale espressa dalla percussiva titletrack. La violenza scorre a fiumi nel furioso hardcore fagocitato da “Third Millenium Plague”, stemperata da un approccio alla composizione più ‘rock oriented’, ma egualmente feroce, nitidamente espresso da “27 Miles Behind Enemy Lines” e “Deadbeat”. Austere sfumature di synth sparse qua e là conferiscono all’opera un retrogusto glaciale dal sapore mitteleuropèo, valore aggiunto che in futuro potrebbe rivelarsi l’asso nella manica per spiccare il volo. Intelligenti e audaci.

TRACKLIST

  1. And The Legion Goes...
  2. Blackborn
  3. Feast Or Famine
  4. 27 Miles Behind Enemy Lines
  5. Deadbeat
  6. Third Millennium Plague
  7. Beneath The Ruins
  8. Gemina's Drowning
  9. The Empire Falls
  10. Soaked
  11. Bound Until The End
  12. 476 AD
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.