THE WILD LIES – The Animal

Pubblicato il 21/06/2016 da
voto
7.0
  • Band: THE WILD LIES
  • Durata: 00:11:45
  • Disponibile dal: 06/17/2016
  • Etichetta:
  • Distributore:

Onori e oneri: sono queste in genere le doti che accompagnano i ‘figli di’, facilitati nel raggiungere certi traguardi ma costretti a impietosi confronti con la figura dell’ingombrante genitore, e la musica non fa ovviamente eccezione. Se poi tuo padre è un membro degli Iron Maiden, ovvero una delle band metal più famose di sempre, si capisce come il clamore mediatico e il peso della responsabilità siano amplifcati all’ennesima potenza. Dopo il non trascendentale battesimo di Lauren Harris, tocca stavolta a Dylan Smith, figlio di Adrian e di professione bassista, far parlare di sè con la sua band, i The Wild Lies, fresca di pubblicazione di un nuovo EP ed attualmente in tour assieme alla vergine di ferro nei maggiori festival europei (compreso il Sonisphere a Roma). Per quanto tre pezzi siano pochi per esprimere un giudizio definitivo, la band inglese sembra avere le note in regola per conquistare un posto al sole, al netto delle ‘spintarelle’ di cui sopra, nell’odierno panorama musicale, in virtù di un modern rock da arena in grado di unire la grinta dell’hard-rock anni ’80 con l’appeal radiofonico proprio di gruppi come Bullet For My Valentine e Shinedown. Nei 10′ di durata dell’EP spicca soprattutto l’apripista “The Animal”, dove abbiamo modo di apprezzare a fondo l’estensione vocale del singer Matt Polley, ma in generale colpisce in positivo il tiro dei pezzi, grazie anche alla presenza dietro alla console di Matt Hyde, e la capacità di essere catchy al primo ascolto senza scadere nella banalità. In attesa di saggiarne le capacità dal vivo, un buon biglietto da visita per una band apparentemente capace di camminare anche sulle proprie gambe, anche se al posto di un furgone si sposta con l’Ed Force One.

TRACKLIST

  1. The Animal
  2. Shapeshifter
  3. Can't Carry On
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.