THEATRES DES VAMPIRES – Bloody Lunatic Asylum

Pubblicato il 07/05/2001 da
voto
7.0
  • Band: THEATRES DES VAMPIRES
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2001
  • Etichetta: Blackend Records
  • Distributore: Audioglobe

Ritorno di fuoco per i connazionali Theatres Des Vampires i quali, firmato un deal con l’inglese Blackend, ci presentano il successore del fortunato “The Vampire Chronicles”. Lord Vampyr e i suoi fratelli di sangue ci propongono un black metal melodico, dalle intense atmosfere condite ad occulte litanie, influenze gothic e uno sguardo a produzioni più attuali. I primi brani, “Til The Last drop Of Blood” e “Une Saison en Enfer” sono accostabili alle sonorità proposte dagli ultimi The Kovenant, inquietante ma nello stesso tempo ipnotico è il ritornello di “Dances With Satan”, in cui le voci femminile hanno un ruolo di primaria importanza. Parlando di vampiri non si può non fare un paragone con i Cradle Of Filth: “Pale Religious Lethchery”, con la sua componente melodica e teatreale, è quasi un tributo alla band inglese. Undici sono le sataniche songs all’insegna della fiamma nera, ognuna brillante sia per song-writing, che per quanto riguarda la produzione. Una litania satanica, recitata con Beethoven in sottofondo, chiudono quest’ottimo “Bloody Lunatic Asylum”, ora sono proprio curioso di sapere cosa si inventerà Lord Vampyr per presentare dal vivo quest’opera sanguinaria. L’Italia tiene alta la bandiera, anche in campo metal più estremo, ormai non abbiamo più nulla da invidiare a nessuno!

TRACKLIST

  1. Preludium To Madness
  2. 'Til The Last Drop Of Blood
  3. Une Saison En Enfer
  4. Dances With Satan
  5. Lilith's Child
  6. Pale Religious Letchery
  7. Altar For The Black Mass
  8. Lunatic Asylum
  9. Oath Of Supremacy
  10. Dominions
  11. Les Litanies De Satan
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.