THEATRES DES VAMPIRES – Moonlight Waltz

Pubblicato il 25/01/2011 da
voto
7.5
  • Band: THEATRES DES VAMPIRES
  • Durata: 00:54:41
  • Disponibile dal: 14/01/2011
  • Etichetta: Aural Music
  • Distributore: Audioglobe

 

L’evoluzione sonora è qualcosa che ha sempre fatto parte della storia dei Theatres Des Vampires, la band di origine capitolina dal black metal sinfonico degli esordi è ormai approdata a sonorità gothic metal/rock già da qualche disco a questa parte, mantenendo come filo conduttore del proprio percorso artistico unicamente le liriche a sfondo vampiresco presenti nei testi. “Moonlight Waltz” si avvale della miglior produzione mai avuta dalla band e riprende il groove moderno del precedente “Anima Noir” nel riffing stoppato e nelle ritmiche senza fronzoli prive di accelerazioni metalliche, ma allo stesso tempo si allontana parzialmente dalle evidenti tendenze electro-industrial della release precedente in favore di una più presente vena sinfonica. La componente elettronica fa ancora parte del background del quintetto italiano, tuttavia viene utilizzata in maniera portante solo nella sfrontata “Sangue”, emergendo altrove in maniera più velata e composta. C’è molto pianoforte nel nono capitolo in studio dei nostri, supportato a dovere da arrangiamenti orchestrali di archi capaci di donare grande profondità a ottime canzoni quali “Black Madonna”, “The Gates Of Hades” o il singolo “Carmilla”, caratterizzato da un grande assolo di violino nel finale. Questa combinazione di strutture moderne e contaminazioni magniloquenti non è certo una novità nel panorama gotico, tuttavia la personalità dei Theatres Des Vampires rimane intatta soprattutto grazie alle linee vocali della carismatica singer Sonya Scarlet, bravissima nell’interpretare con enfasi le varie tracce, come dimostrano gli altissimi picchi emozionali della titletrack. “Moonlight Walz” non presenta particolari passaggi a vuoto ed è avvalorato dalla presenza di guest ottimamente inseriti nel contesto quali Snowy Shaw (Therion), perfetto nell’atmosfera teatrale dell’opener “Keeper Of Secrets”, e Cadaveria che rende al meglio le atmosfere vampiresche presenti in “Le Grand Guignol”. Suggestiva anche la cover dei pop-folker spagnoli Mecano “Figlio Della Luna”, in verità già ripresa piuttosto bene dagli Haggard un paio di anni or sono. I Theatres Des Vampires aggiungono un nuovo importante tassello al loro cammino evolutivo, con dodici canzoni dotate di una forte identità difficile da riscontrare nella concorrenza.

 

TRACKLIST

  1. Keeper of Secrets
  2. Carmilla
  3. Moonlight Waltz
  4. Fly Away
  5. Sangue
  6. Figlio Della Luna
  7. An Illusion
  8. Black Madonna
  9. Le Grand Guignol
  10. Obsession
  11. The Gates Of Hades
  12. Medousa
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.