THORN.ELEVEN – Thorn.Eleven

Pubblicato il 25/07/2001 da
voto
6
  • Band: THORN.ELEVEN
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2001
  • Etichetta:
  • Distributore:

Arrivano dalla Germania questi Thorn.Eleven e , accasatisi sotto l’ala protettrice della SPV, hanno avuto la possibilità di produrre questa opera omonima sotto la supervisione di Andy Sneap, noto superproduttore già all’opera con Machine Head e Stuck Mojo fra gli altri. Il genere è un nu-crossover che si rifiuta di intorpidirsi con l’imperante rap-metal e predilige piuttosto soluzioni quasi “emo” sulla scia di quanto fatto dagli ultimi Deftones. Non banali nè invadenti i riferimenti ai Metallica del rivoluzionario “Black Album” e a tutto il cosiddetto “rock alternativo”. La pregevole prova vocale di David Becker rimane la cosa più interessante dell’intero lavoro che, seppur ottimamente prodotto e discretamente suonato, esce in un periodo in cui l’esplosione del nu-metal non può permettere ad onesti ma non ispiratissimi mestieranti come i Thorn.Eleven di emergere dall’oceano in cui si sono tuffati. I brani, tutti piuttosto melodici, sono spesso spinti da ritornelli ben costruiti che non rifuggono a priori l’idea di “classifica” nè, d’altra parte, si fanno notare per una sperticata ruffianeria. Si delinea, dunque, l’idea di un lavoro preciso e rifinito, ottimamente prodotto, curato in ogni dettaglio ma inevitabilmente poco competitivo dal punto di vista meramente musicale, furbo nel reciclare alcune caratteristiche stilistiche dei mostri sacri senza macchiarsi di squallido sciacallaggio. La riflessione che, comunque, va affrontata riguarda l’effettiva utilità di un album che niente di niente aggiunge ad una scena già collassante. Ottime possibilità malamente sfruttate…

TRACKLIST

  1. Sick
  2. Push Me
  3. Fine Alone
  4. Permanent State Of Mind
  5. Negative Karma
  6. Hate This Love
  7. Come Creeping
  8. Simple Things
  9. Sway
  10. For Anything
  11. Two
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.