THY CATAFALQUE – Rengeteg

Pubblicato il 15/11/2011 da
voto
7.5
  • Band: THY CATAFALQUE
  • Durata: 00:59:54
  • Disponibile dal: 11/11/2011
  • Etichetta: Season Of Mist
  • Distributore: Audioglobe

I Thy Catafalque sono una band ungherese attiva già da diversi anni (dal 1998),e giunta con questo “Rengeteg” alla quinta release, la prima ad uscire per un’etichetta diciamo “internazionale” come la Season Of Mist. Questo è il classico disco che si definisce della svolta per una band; dopo anni di gavetta, questa realtà – divenuta una one man band, formata soltanto da tale Tamás Kátai, oggi vero e proprio tuttofare di questo ambizioso progetto musicale – punta ora a guadagnarsi finalmente una certa visibilità. Nati come band black metal, la proposta musicale dei Thy Catafalque (prima appunto erano un duo) è divenuta via via sempre più progressiva e sperimentale, diventando quello che qualcuno spesso ama classificare come avantgarde metal, anche se francamente, a opinione di chi scrive, questo termine è quantomeno forviante se si cerca di capire come suona realmente un gruppo. Ora, immaginate sonorità sinfoniche un po’ alla Therion (era “Lepaca Kliffoth”), ricche di groove, con suoni compatti, molto massicci e potenti. Condite quanto basta con melodie piacevoli e ariose, buttateci in mezzo accenni folkloristici che finiranno per portarvi alla mente terre balcaniche e atmosfere un po’ “zingaresche”, spruzzateci audaci intermezzi elettronici e persino qualche pizzico di black metal, ed ecco che quello che ne uscirà sarà – più o meno – il suono di questo disco dei Thy Catafalque. Avrete intuito che, mischiando così tante influenze e sonorità, anche molto diverse tra di loro, il rischio di creare un caotico polpettone sonoro è davvero dietro l’angolo. Ma il risultato globale dobbiamo dire che è quasi sorprendente in questa occasione. “Rengeteg” ci regala un’oretta di buona musica, sperimentale sì e coraggiosa, ma senza essere ampollosa o ridondante, risultando intensa, evocativa, con partiture più adrenaliniche e martellanti sempre ben inserite al momento giusto nei brani che compongono il disco. Per qualcuno non sarà una novità, questo disco dei Thy Catafalque, per altri invece potrebbe rappresentare un’ottima scoperta. Noi li consigliamo caldamente a tutti quegli ascoltatori di metal che non si spaventano dinanzi alle sonorità più audaci e sperimentali.

TRACKLIST

  1. Fekete mezők
  2. Kel keleti szél
  3. Trilobita
  4. Kő koppan
  5. Vashegyek
  6. Holdkomp
  7. Kék ingem lobogó
  8. Az eső, az eső, az eső
  9. Tar gallyak végül
  10. Minden test fű
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.