TO-MERA – Delusions

Pubblicato il 14/02/2008 da
voto
7.0
  • Band: TO-MERA
  • Durata: 01:02:04
  • Disponibile dal: 18/02/2008
  • Etichetta:
  • Candlelight
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

I britannici To-Mera si dedicano al progressive metal, cercando però di non aderire pedissequamente ai tipici clichè del genere. Il gruppo è guidato dalla cantante di origini ungheresi Julie Kiss (ex Without Face) e dal bassista Lee Barrett (ex Extreme Noise Terror) ed è arrivato con questo “Delusions” al traguardo del secondo full-length in carriera. Rispetto al debut “Transcendental”, uscito nel tardo 2006 sempre su Candlelight Records, le composizioni dei nostri risultano ancora più variopinte e solenni, ricche di intricati inserti tastieristici, cambi di tempo a volte azzardati e innumerevoli break e contro-break. È però abbastanza semplice accorgersi come la band in questa occasione sia riuscita anche a rendere le melodie e le linee vocali un po’ più immediate, nonchè a dare un maggiore peso nell’economia globale delle tracce al riffing di chitarra di Tom MacLean, che in numerosi passaggi si lascia andare a bordate degne di formazioni (techno) thrash-death come Meshuggah, Sadist ed Extol. I To-Mera giocano spesso a sovrapporre la soave voce di Julie su queste trame heavy – oppure a sposare strutture assai contorte con fraseggi di chitarra/tastiera di facile presa – e bisogna ammettere che in diversi casi il risultato finale si rivela piuttosto originale e interessante. Ciò che, al contrario, non convince, sono la durata e le costruzioni di alcuni pezzi: ben cinque episodi oltrepassano gli otto minuti di durata… troppi! Più volte si ha la sensazione che il disco avrebbe guadagnato in efficacia se fosse stato basato su delle formule più snelle. I To-Mera di sicuro si sforzano di dare al loro prog un taglio personale, tuttavia fanno ancora una certa fatica a liberarsi di quella fissazione a complicare sempre le cose che spesso guasta l’operato di gruppi votati a questo stile. Sono bravi, senz’altro, ma ancora un po’ troppo “sbrodoloni” per entusiasmarci pienamente. Gli appassionati di prog, comunque, farebbero bene a tenerli d’occhio.

TRACKLIST

  1. The Lie
  2. Mirage
  3. The Glory of a New Day
  4. Inside the Hourglass
  5. A Sorrow to Kill
  6. Asylum
  7. Fallen From Grace
  8. Temptation
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.