TODESSTRAFE – The Northern Hammer Returns

Pubblicato il 29/08/2017 da
voto
6.5
  • Band: TODESSTRAFE
  • Durata: 00:31:29
  • Disponibile dal: 23/05/2017
  • Etichetta: We Are At War Records
  • Distributore:

Piombati come un fulmine a ciel sereno nella prosperosa scena black metal italiana, i Todesstrafe decidono di non rivelare niente in merito alla loro identità e al loro background, dichiarando solamente in maniera palese ed esplicita la loro appartenenza alla discussa scena NSBM, con annesse inevitabilmente le tematiche e l’immaginario iconografico che da sempre si accompagnano a questa particolare corrente della musica estrema. Tralasciando naturalmente qualsiasi commento o polemica di natura sociale e politica, ci concentreremo solamente sulla mezz’ora di musica contenuta in “The Northern Hammer Returns”, primo lascito ufficiale per questa band insolitamente capitanata alla voce da una presenza femminile. L’ululato freddo e sgraziato che accompagna il versante musicale è infatti sicuramente il primo tratto distintivo per i Todesstrafe, una peculiarità impossibile da non notare e primo punto a favore per la resa incondizionatamente disturbante che il progetto vuole assumere. Il clima ferreo, quasi cameratesco che queste tracce vogliono spudoratamente evocare, viene raggiunto per mezzo di un riffing tetro, spartano, forzatamente semplice e sintetico nella sua alternanza tra partiture più veloci e momenti scanditi e marziali, accompagnati talvolta da campionamenti bellici che sicuramente aumentano lo spirito battagliero delle sette tracce presenti in tracklist. Nonostante si crei quindi un’atmosfera piuttosto omogenea e quasi monotona nel suo svolgimento, non mancano alcuni highlights in scaletta, corrispondenti senza dubbio a “Under Siege” e “Zyklonville”, ovvero i momenti dove meglio vengono assemblate le varie anime che danno vita al misterioso progetto, mentre le altre canzoni sembrano vivere di luce riflessa rispetto alla foga di quelle sopracitate. “Wash Them With Fire” si avvicina parzialmente ad un proto-death metal simile a quello dei Darkthrone di “Soulside Journey”, mentre la conclusiva “Song Of War” aumenta il pathos grazie ad una lead guitar lancinante ma toccante. Nel complesso, “The Northern Hammer Returns” si nutre di una crudezza feroce ed esasperata, dove talvolta il contesto sembra contare più della musica stessa: allo stesso tempo però, emerge con chiarezza una certa maestria nella creazione di un black metal puro e senza compromessi dovuto certamente ad una conoscenza approfondita della materia da parte di alcuni membri della band. Musica semplice e senza pretese, chiara negli intenti ed altrettanto risoluta nei risultati.

TRACKLIST

  1. Wolfkrieg
  2. Under Siege
  3. Zyklonville
  4. The Eagle's Blood
  5. Soldiers Of The Black Sun
  6. Wash Them With Fire
  7. Song Of War
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.