TRANSILVANIA – Of Sleep and Death

Pubblicato il 05/01/2021 da
voto
7.0
  • Band: TRANSILVANIA
  • Durata: 00:49:59
  • Disponibile dal: 01/01/2021
  • Etichetta: Invictus Productions
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

Secondo full per gli austriaci Transilvania, che inaugurano il 2021 con una manciata di nuovi pezzi: una cascata di blackened thrash oscuro e prepotentemente legato al passato. I quattro musicisti, che condividono membri con i Triumphant e Chastemple (giovane progetto death metal), ci dimostrano come la scena estrema tirolese sia vivace e votata a una concezione di metal vecchio stampo. I punti in comune coi sopracitati Triumphant ci sono, ma con i Transilvania l’aspetto più classicamente heavy metal è molto più sublimato (anche se non completamente assente, si veda in particolare “Vault of Evening“) in favore di un black-thrash che guarda – è persino superfluo dirlo – agli anni ‘80 di Tormentor, Sodom, Bathory, Hellhammer e Sarcofago, così come a Nifelheim, Destoyer 666 e compagnia brutta. Non solo però: infatti, in più di un momento lo spettro dei Dissection sembra fare capolino tra riff taglienti e melodie gelate (pensiamo a “Hekateion”), mostrandoci una band in grado di padroneggiare un buon livello di scrittura dei pezzi.
L’intero lavoro si muove su coordinate stilistiche simili, quasi sempre sugli scudi ma in modo ragionato: non è una furia cieca quella che anima i ragazzi austriaci, capaci di creare sfumature gotiche e atmosfere degne della terra di cui portano il nome, oltre a lavorare bene con i cambi di tempo e la cura delle melodie, senza che le composizioni perdano per questo di spontaneità. Menzioniamo ancora la cadenzata “Mortpetten” e la conclusiva e più articolata “Underneath Dying Stars”, tra i momenti più riusciti di un album privo di cedimenti, che rilegge il passato con sufficiente passione, capacità e credibilità da risultare un ascolto piacevole. Il limite è un po’ quello della personalità, perché anche se siamo lontani dalla copia carbone dei grandi (e meno grandi) del genere, vanno sicuramente coltivate maggiormente le caratteristiche che possono in futuro rendere la band facilmente riconoscibile, come nel caso dei compagni di etichetta Malokarpatan.
Anche se al momento non possiamo parlare di’ trademark Transilvania’, ci sentiamo in ogni caso di segnalarvi un dischetto che pensiamo possa girare nello stereo (ci piace essere romantici, oltre che nostalgici) di chiunque apprezzi questo modo di fare black metal.

TRACKLIST

  1. Opus Morbi
  2. Hekateion
  3. Of Sleep And Death
  4. Lycanthropic Chant
  5. Vault of Evening
  6. Heart Harvest
  7. Mortpetten
  8. Underneath Dying Stars
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.