TRISTANIA – Rubicon

Pubblicato il 10/09/2010 da
voto
5.0
  • Band: TRISTANIA
  • Durata: 00:50:19
  • Disponibile dal: 27/08/2010
  • Etichetta: Napalm Records
  • Distributore: Audioglobe
I Tristania con “Rubicon” sono chiamati al difficile compito di far fronte alla dipartita della storica singer Vibeke Stene, sostituita per l’occasione dalla sarda Mariangela Demurtas. La nuova entrata, sbattuta subito in copertina, mostra attraverso le tracce del disco di non avere il talento e le capacità tecniche del predecessore incentrando la propria performance esclusivamente sul classico cantato da sirena (senza però la stessa sensualità di Vibeke), e tralasciando, salvo rare parentesi, la componente lirica. Il growl e soprattutto il cantato pulito maschile (c’è Kjetil Nordhus dei Green Carnation) costituiscono una buona alternativa che già nelle ultime pubblicazioni firmate Tristania aveva preso piede, ma i limiti vocali della Demurtas, uniti all’ormai cronica assenza dei malinconici cori degli esordi, appiattiscono la band norvegese al livello delle mediocri gothic metal band con voce femminile presenti in maniera sempre più massiccia sulla scena. Queste poco benevoli considerazioni prendono ulteriormente forma constatando il songwriting zoppicante di “Rubicon” dimostrato dall’inconsistenza emotiva di pezzi quali “Sirens” o “Volture”, per non parlare dei bruttissimi ritornelli presenti in “Patriots Game” e “Magical Fix”, da annoverare tra le cose più brutte mai partorite dalla band. Meglio affidarsi alle partiture scontate (soprattutto nelle linee vocali), ma godibili dell’opener “Year Of The Rat”  e delle successive “The Passing” ed “Exile”, senza dimenticare l’ottima “Amnesia”, contraddistinta da pregevoli contrappunti di violino. Dopo due prove non esaltanti come “Ashes” e “Illumination”, possiamo dire che la scossa per i Tristania non arriverà neppure con “Rubicon”, in verità da considerare il punto più basso di una carriera in costante discesa da anni; per fermare l’emorragia bisognerà aspettare qualche ritorno di fiamma?

 

TRACKLIST

  1. Year Of The Rat
  2. Protection
  3. Patriot Games
  4. The Passing
  5. Exile
  6. Sirens
  7. The Emerald Piper
  8. Vulture
  9. Amnesia
  10. Magical Fix
  11. Illumination
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.