TRUE LIE – At The First Glare Of A Colder Sky

Pubblicato il 30/09/2014 da
voto
7.5
  • Band: TRUE LIE
  • Durata: 00:35:00
  • Disponibile dal: 22/06/2014
  • Etichetta: To React Records
  • Distributore:

L’Umbria, terra ricca di bellezze naturali e prelibatezze culinarie, non è mai stata così pesante. Sono quattro, vengono dalla provincia di Perugia e vogliono fare le cose per bene. In soldoni, questo potrebbe essere lo stringato biglietto da visita dei True Lie, compagine dedita ad un groove metal sporcato di metalcore che più americano non si può, in forza alla giovane e italianissima To React Records. I Ragazzi sono al proprio esordio assoluto, anche se non si direbbe affatto, data la maturità del songwriting e della bontà delle soluzioni qui proposte. Machine Head, Lamb Of God, Soulfy, ma anche Trivium e Chimaira tra le chiare fonti d’ispirazione dei Nostri, con quel piacevole mix di mosh americano e partiture swedish che non stanca mai (o quasi). Per chi avesse intenzione di familiarizzare con il sound degli umbri, non c’è miglior presentazione del singolone d’apertura “As The Dawn Broke”, la quale ci investe come un treno e ci mostra una band che sembra avere imparato alla perfezione la lezione dei sopracitati pesi massimi, dimostrandosi però capace di fare le cose di testa propria, evitando imbarazzanti scopiazzature. Strutture pompose, ricche e sempre convincenti, coadiuvate da una produzione bombastica e cristallina, fanno trasparire un gruppo che vuole davvero dimostrare di sapere fare le cose per bene, con foga e convinzione, ma anche con cervello e perizia. Una menzione speciale per l’ugola di Charlie Stefanucci, vero capitano del combo perugino, che col suo timbro ruvido e corposo si dimostra sempre a proprio agio, lucido e convincente, tra possenti growl e melodie ariose, ricordando in più di un’occasione un ibrido tra il Sig. Robb Flynn e Matt Heafy. Concludendo, un’altra valida realtà sembra essere emersa dalle paludi dell’underground dello Stivale e, a nostro avviso, con questa qualità e con questo spirito, saranno molte le teste a girarsi. Facciamo un grosso in bocca al lupo ai ragazzi di Foligno, in attesa di un secondo album per fugare ogni dubbio.

TRACKLIST

  1. As The Dawn Broke
  2. When Everything Withers
  3. Will I (The Day I Stood Still)
  4. Just For A While
  5. To Embers And Ashes
  6. The Hand That Fed Me Lies
  7. Reek Of Desperation
  8. Mark Of Cain
2 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.