TUESDAY THE SKY – Drift

Pubblicato il 12/07/2017 da
voto
7.0
  • Band: TUESDAY THE SKY
  • Durata: 00:49:20
  • Disponibile dal: 30/06/2017
  • Etichetta: Inside Out
  • Distributore: Sony

Spotify:

Apple Music:

Una personalità artistica vulcanica come quella di Jim Matheos non riesce a stare ferma, ma vive di sperimentazioni e sfide: dopo il suo lavoro fondamentale con Fates Warning, il progetto Arch/Matheos, la sua carriera solista, la collaborazione con i Gordian Knot e l’avventura con gli OSI (la realtà più vicina a quella che vedremo in questa sede), il chitarrista torna sul mercato con una nuova band, i Tuesday The Sky. Le composizioni di “Drift” nascono concettualmente da una canzone scritta per i Fates Warning all’epoca di “Theories Of Flight” che Matheos non trovava compatibile con il gruppo ma che, ciononostante, meritava di vedere la luce: quella che doveva essere una sola canzone, poi, si è trasformata in un’intera sessione di scrittura che ha portato a nuove idee, fino a quella definitiva di dare vita ad un nuovo progetto. Ad accompagnare Matheos, che si occupa di tutte le chitarre e del basso, troviamo Lloyd Hanney dei God Is An Astronaut alla batteria, mentre ospiti graditi in alcuni pezzi sono il vecchio amico Kevin Moore alle tastiere e Anna Lynne Williams alla voce. Il risultato di questo nuovo sodalizio sono dieci composizioni strumentali, che esplorano territori prog e post-rock, con qualche divagazione ambient ed elettronica: una sorta di incontro tra gli OSI, Explosions In The Sky e Brian Eno. Le tracce di “Drift” sono eleganti e mostrano tutta la classe di un musicista come Jim Matheos, tra trame di chitarra avvolgenti ed echi floydiani (“Today The Sky”); passaggi più ipnotici e spogli (“Kite”) che si alternano a brani più mutevoli e sfaccettati (“It Comes In Waves”); fino a soluzioni eteree e sognanti che ricordano i Sigur Ros (“Far And Away”). Ottimi anche i due interventi di Anna Lynne Williams in “Vortex Street” e “Westerlies”: la cantante, infatti, utilizza la sua voce come uno strumento, utilizzando il canto nella sua forma non verbale ed integrandosi alla perfezione all’interno dell’intreccio sonoro, aggiungendo colore e intensità. Non tutti i brani mantengono sempre il pathos ai vertici e talvolta affiora l’effetto ‘musica di sottofondo’, ma chi ama le sonorità descritte e non ha timore di affrontare quel piccolo scoglio dato da un’opera interamente strumentale, non abbia remore e dia una possibilità ai Tuesday The Sky: la classe di Matheos è rimasta intatta e continua a brillare di luce propria.

TRACKLIST

  1. Today The Sky
  2. Kite
  3. Vortex Street
  4. It Comes In Waves
  5. Dyatlov Pass
  6. Far And Away
  7. Westerlies
  8. Roger, Gordo
  9. The Rowing Endeth
  10. Drift
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.