TURBONEGRO – Party Animals

Pubblicato il 12/07/2005 da
voto
7.0
  • Band: TURBONEGRO
  • Durata: 00:47:42
  • Disponibile dal: 12/07/2005
  • Etichetta: Burning Heart
  • Distributore: Self

Le reunion nella maggior parte dei casi sono un brutto segno. Quella dei Turbonegro, avvenuta tre anni fa, al termine del processo di riabilitazione mentale di Hank Von Helvete, non era nata sotto auspici rassicuranti. Dal vivo erano sempre delle bestie da riproduzione, ma il disco che era scaturito dalla reunion, “Scandinavian Leather”, era poco più che un buon album rock’n roll. Roba che da gente che ha partorito un monolite come “Apocalypse Dudes” proprio non si può accettare. “Party Animals”, prodotto da Steve MacDonald, è un netto passo avanti rispetto al suo predecessore; se la brutalità selvaggia degli esordi sembra essersi dissolta tutta nel 1998, al momento dello scioglimento della band, il gusto per le belle melodie e per i ritornelli irresistibili non sembra aver lasciato i nostri Oslo motherfuckers. “City Of Satan” è bellissima, quasi una “We Will Rock You” in salsa deathpunk, mentre “Wasted Again” rievoca il fantasma di certi episodi più veloci di “Apocalypse Dudes”. Qualche volta i nostri inciampano e finiscono per scrivere un singolo come “High On The Crime”, un brano discreto se non portasse il marchio dei Turbonegro. Fantastica e decisamente sorprendente anche la chiusura di “Final Warning”, che affianca alle chitarre un bell’arrangiamento orchestrale. Disco più che dignitoso per una band che, in questa seconda incarnazione, funziona al 100% unicamente dal vivo. Provare per credere.

TRACKLIST

  1. Intro
  2. All My Friends Are Dead
  3. Blow Me (Like The Wind)
  4. City Of Satan
  5. Death From Above
  6. Wasted Again
  7. High On The Crime
  8. If You See Kaye (Tell Her I L-O-V-E Her)
  9. Stay Free
  10. Babylon Forever
  11. Hot Stuff/Hot Shit
  12. Final Warning
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.