TWILIGHT GATE – Twilight Gate

Pubblicato il 08/10/2012 da
voto
7.0
  • Band: TWILIGHT GATE
  • Durata: 00:38:23
  • Disponibile dal: 24/07/2012
  • Etichetta:
  • Red Cat Records

Spotify:

Apple Music:

Ultimamente c’è un bel po’ di vociare intorno a questa band barese dedita ad un buon heavy/power metal. Ed è con buona ragione, considerato che gli ultimi mesi hanno regalato non poche soddisfazioni a questo quintetto pugliese, tra la pubblicazione appunto del qui presente “Twilight Gate” e soprattutto la vittoria al contest per suonare in apertura al prestigioso (almeno su suolo italico) Agglutination Festival. Questi accadimenti ci danno il veritiero ritratto di una band in piena attività, animata da grande passione e con molta voglia di sfondare, attiva sia sul fronte live che in quello da studio; fortunatamente, queste qualità sono parimenti supportate da un innegabile talento individuale e da una capacità compositiva che non ci aspettavamo, che permette al disco di levarsi al di sopra del poco virtuoso circolo di scarsa originalità in cui sovente cadono le band di power melodico. Musicalmente parlando, ci troviamo infatti al cospetto di un prodotto saldamente ancorato ai crismi di questo tipo di power, sulla scia di Helloween e Stratovarius per intenderci, e questo è facilmente avvertibile ad esempio nell’opener “Fate”, ma ammettiamo però che sarebbe veramente riduttivo limitare a questi pochi nomi il pedigree dei Twilight Gate. Massicce dosi di metal classico, presenti soprattutto nel veloce guitarwork, sono infatti reperibili su alcune tracce (“Land Of Wiseman”), mentre l’influenza progressiva mutuata da Vision Divine e primi Secret Sphere può essere riconosciuta sulla traccia originale più lunga del lotto, la variegata “Through The Gate”. A completare il quadro ci pensano inoltre le influenze rock che ammantano la delicata ballad “Starlight Memories”, un altro buon esempio di come la penna compositiva dei Nostri non si limiti a seguire pedissequamente solchi già tracciati da altri. A cavallo tra un disco un po’ corto (le tracce sono sette, con due intro e una cover di “Catch The Rainbow” dei Rainbow) e una demo dal livello qualitativo strepitoso, “Twilight Gate” fa del buon uso delle melodie la propria arma principale, accostando a linee vocali riuscite e sempre ficcanti un lavoro notevole delle chitarre sia in fase ritmica che solista. Più ordinaria, ma sempre ‘sul pezzo’ si rivela invece la sezione ritmica, formata da Luciano Carlucci e Giacomo Niccolo, entrambi però sempre instancabili e precisi nel fornire il proprio indispensabile supporto ai riff della coppia d’asce Rossiello/Troccoli. Insomma, come dicevamo in apertura, i Twilight Gate sono una band in grado di prendere in fretta nelle proprie mani un futuro più che roseo, occorre solo non mollare e continuare su questa strada.

TRACKLIST

  1. Scent of Twilight
  2. Fate
  3. Land of the Wiseman
  4. Starlight Memories
  5. Through the Gate
  6. Portrait of the Warlord
  7. Catch the Rainbow (Rainbow cover)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.