TWISTED TOWER DIRE – Wars In The Unknown

Pubblicato il 12/03/2019 da
voto
6.0
  • Band: TWISTED TOWER DIRE
  • Durata: 00:41:10
  • Disponibile dal: 15/03/2019
  • Etichetta: No Remorse Records
  • Distributore: Audioglobe

Lo scorso anno, di questi tempi, i Visigoth da Salt Lake City se ne uscirono con un disco bomba, “The Conqueror’s Oath”, tutto heavy and epic. Un assalto coi fiocchi o con i contro-cosiddetti, a voler stare stare su un vocabolario più ‘distruttivo’. Un’ondata made in steel che avrebbe potuto rigenerarsi oggi, marzo 2019, direttamente dalla costa orientale degli Stati Uniti, in località Chantilly (Virginia). Già… avrebbe. Perché se l’intento dei Twisted Tower Dire e del qui presente “Wars In The Unknown” era più che lodevole, il risultato è stato altrettanto deludente o quantomeno povero di idee e spunti degni di nota. Giunta alla sesta fatica in studio in quasi venticinque anni di carriera, la band di Scott Waldrop è tornata nuovamente in pista sfoggiando ancora una volta quella stessa formula adottata nei cinque album precedenti: energia da vendere, grinta al 101% e tanto, tantissimo metallo, senza badare troppo a sperimentazioni stilistiche o di songwriting. Crogioli di riff accompagnano cavalcate più o meno ritmate, alternandole a scatti repentini in formato speed. Coerenza, massiccia volontà di diffondere il verbo metallico incrociando la passione della NWOBHM con la velocità più spericolata a stelle strisce: ingredienti comunque non sufficienti per raggiungere l’effetto auspicato.
E’ questa la pecca di “Wars In The Unknown”, nonostante la guerra personale del quintetto americano non inizi poi così tanto male. Il terzetto di brani proposto in apertura d’album, infatti, è di quelli più classici, esplosivi ed orecchiabili: la coralità di “The Thundering”, l’adrenalina di “True North”, oltre alla funambolica “Tear You Apart” preparano bene l’orecchio del metallaro incallito che tuttavia, rimarrà spiazzato e pressoché amareggiato, dal prosieguo del full-length. Lo slancio adrenalinico esploso sino a questo momento perde di mordente con il susseguirsi dei pezzi, arrivando addirittura ad un livello di assoluta piattezza in alcuni episodi come ad esempio “A Howl In The Wind”. Un rallentamento improvviso che sfortunatamente rimarrà impresso sino al termine del lavoro senza che ulteriori scossoni alla colonna vertebrale tornino a farsi sentire. Peccato. Se volete dunque esercitare del sano headbanging, cantare a squarciagola, con tanto di corna alzate, soffermatevi in loop sui primi tre brani proposti dai Twisted Tower Dire; il resto potete ascoltarlo comodamente su una poltroncina mentre vi gustate una buona birra.

TRACKLIST

  1. The Thundering
  2. True North
  3. Tear You Apart
  4. Light the Swords on Fire
  5. And the Sharks Came Then
  6. Riding the Fortress
  7. Eons Beyond
  8. A Howl in the Wind
  9. The Beast I Fear
  10. These Ghosts Can Never Leave
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.