TWITCH OF THE DEATH NERVE – A Resting Place for the Wrathful

Pubblicato il 25/03/2020 da
voto
7.5

Spotify:

Apple Music:

Quando ormai la credevamo intrappolata in una spirale di release una più monodimensionale dell’altra, ecco la Comatose Music risollevare la testa con un disco di tutto rispetto, potenzialmente in grado di ridare lustro sia al proprio nome che a quello della famigerata scena ‘brutal’. “A Resting Place for the Wrathful” è infatti quel che si dice un ottimo esempio di album ‘di genere’ che, senza nessuna pretesa di stravolgere i suoi punti di riferimento, affina quanto espresso in passato (nella fattispecie, l’esordio “A New Code of Morality” del 2014) e lo eleva in una dimensione più variegata, matura e funzionale, da cui non faticano ad emergere spunti e soluzioni al di sopra della media.
Il suono, come dicevamo, non è cambiato rispetto al passato, e vede il gruppo britannico protagonista di un’aggressione convulsa in cui Defeated Sanity, Disgorge e Suffocation d’annata organizzano una jam session sullo sfondo di un paesaggio apocalittico analogo a quello della splendida copertina; sono lo snellimento delle strutture dei brani, il piglio acquisito dal guitar work e le piccole variazioni sul tema, vedasi i solenni arpeggi di “A Witness to Ruination” o le sbandate di pura ignoranza di “The Locard Principle” (retaggio dell’esperienza grindcore di alcuni membri nei Beef Conspiracy), a fare la differenza in questa raccolta. Il risultato è quindi una tracklist che viaggia sì sui binari dell’annichilimento, ma che non per questo intende spacciare un’insalata di riff e blast beat per un pugno di composizioni di senso compiuto.
Si percepisce un meticoloso gioco di incastri nella mezz’ora scarsa di musica imbastita dai Twitch of the Death Nerve in questi sei anni di silenzio discografico, oltre alla volontà di non scadere a tutti i costi nel parossismo spiccio. Un dinamismo affatto scontato per gli standard del filone che, unito ad un buon lavoro in sede di produzione, pone “A Resting Place…” sullo stesso piano delle ultime prove di Gorgasm e Putridity, fra orrori gutturali e una concezione di death metal atta a sopprimere nel sangue e nella catastrofe ogni forma di raziocinio.

TRACKLIST

  1. A Resting Place for the Wrathful
  2. Ochlocratic Prostration
  3. Apotropaic Scarification
  4. This Sickening Frailty
  5. A Witness to Ruination
  6. The Locard Principle
  7. Immured in Dissociation
  8. Promulgation of Infected Innards
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.