TYGERS OF PAN TANG – First Kill

Pubblicato il 31/10/2004 da
voto
7.0
  • Band: TYGERS OF PAN TANG
  • Durata: 00:50:13
  • Disponibile dal: 31/10/2004
  • Etichetta: Metal Nation
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Sicuramente tutti i fan del vero sound hard’n’heavy anni ’80 saranno balzati in piedi solamente nel leggere il nome ‘Tygers Of Pan Tang’, appartente ai leggendari heavy rocker di Whitley Bay, tra i prime mover più ricordati (al di sotto dei nomi più famosi) del movimento NWOBHM di quegli anni. Ciò che abbiamo tra le mani altro non è che la ristampa di “First Kill”, raccolta di inediti e rarità già edita nel 1986, ma ora ristampata dalla Metal Nation Records perché ad essa venga garantita una più larga esposizione ai fan ed al pubblico. Cominciamo innanzi tutto col dire che, oltre ai nove pezzi tratti da demo track antecedenti la realizzazione del debut della band (si parla del periodo 1978-80) e a “Small Town Flirt” (inedito registrato nel 1986 proprio in occasione dell’uscita di “First Kill”) troviamo, in aggiunta, ben quattro pezzi tratti dall’ultima demo session che ha preceduto l’uscita di “Wild Cat”, che rendono interessante quest’operazione di ristampa anche per chi era già in possesso di una copia originale del disco. Passiamo ora al succo del lavoro, dicendo immediatamente che ciò che troverete in “First Kill” è una band che, sebbene ancora alle prime armi, abbia già affinato sufficientemente il suo potenziale tecnico e qualitativo per essere già abbastanza appetibile; in pezzi come “Slave To Freedom”, la cadenzata “Angel” e la rockeggiante “Euthanasia” troviamo infatti, nella loro prima versione, il meglio delle prime produzioni del gruppo prima che il loro sound si affinasse a partire da “Spellbound”, virando sempre più verso l’hard rock. Siamo, certamente, qualche gradino sotto i dischi ufficiali della Tigre di Pan Tang, i quali sicuramente mostrano una maggiore consapevolezza delle proprie capacità, ma rimane comunque il fatto che “First Kill” si rivela comunque un documento importantissimo per gli appassionati del genere e tutti coloro che vogliono andare alle radici di un intero movimento. Fan del British metal diretto e senza fronzoli, fatevi dunque avanti: questo potrebbe essere un disco che, in tempi di magra, potrebbe rappresentare un insperato sollievo!

TRACKLIST

  1. Slave To Freedom
  2. Angel
  3. Straight As I Die
  4. The Final Answer
  5. Euthanasia
  6. Shakespear Road
  7. Don't Take Nothing
  8. Alright On The Night
  9. Bad Times
  10. Small Town Flirt
  11. Burning Up
  12. Don't Touch Me There
  13. Money
  14. Wild Catz
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.