ULTHA – Belong

Pubblicato il 18/10/2019 da
voto
7.5
  • Band: ULTHA
  • Durata: 00:38:11
  • Disponibile dal: 15/10/2019
  • Etichetta: Vendetta Records
  • Distributore:

Sono passati solo dodici mesi dall’uscita di “The Inextricable Wandering”, l’album della definitiva consacrazione degli Ultha fra le migliori black metal band europee. Da allora il gruppo ha intrapreso un’attività live piuttosto impegnativa, tuttavia, essendo da sempre assai prolifico, ha anche trovato il tempo per completare la stesura e la registrazione di due nuovi lunghi brani, ora inclusi nel qui presente EP. Un EP che, come al solito, potrebbe quasi essere scambiato per un album, dato che ancora una volta le composizioni degli Ultha si permettono di superare ampiamente il quarto d’ora di durata. Con oltre trentotto minuti di nuova musica, i tedeschi mettono dunque sul piatto un’altra prova altamente sostanziosa, che poco ha a che spartire con quei prodotti per soli completisti che spesso le band concepiscono fuori dal contesto del full-length. “Belong” è a tutti gli effetti un capitolo autorevole nella discografia degli Ultha: più lo-fi a livello di suoni rispetto a “The Inextricable Wandering”, ma altrettanto rilevante sul fronte del songwriting. La band riprende il dinamico e tormentato black metal della fatica precedente, conferendo alle nuove tracce lo stesso slancio, così come quell’atmosfera emotivamente accerchiante che da tempo rientra fra le fondamentali caratteristiche della sua proposta. Tale turbinio emotivo risulta straripante nella magnifica opener “No Fire, Only Smoke”, mentre le trame si fanno maggiormente intime nella successiva “Constructs of Separation”, dove la spinta propulsiva della sezione ritmica viene tenuta a bada, almeno nella prima parte, da arie più doom. In ogni caso, appare sempre notevole l’ispirazione del gruppo, bravissimo nell’ideare una serie di artifici sonori di grande estro ma anche di estrema concretezza. Di rado ci si accorge della considerevole durata dei singoli episodi perché Ralph Schmidt e compagni sono ormai esperti nel generare una sensazione di trance senza scadere in sterili ripetizioni; puntualmente i cinque dimostrano di sapere inserire interessanti variazioni sul tema, continui cambi di tempo e nuovi strati di melodia sul lavoro di chitarra. Così, questo “Belong” finisce per rivelarsi un’altra prova maiuscola della band di Colonia, per certi versi differente rispetto all’ultimo full-length, ma di analogo livello qualitativo.

TRACKLIST

  1. No Fire, Only Smoke
  2. Constructs of Separation
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.