UPON STONE – Where Wild Sorrows Glow

Pubblicato il 05/11/2021 da
voto
6.5
  • Band: UPON STONE
  • Durata: 00:12:23
  • Disponibile dal: 15/10/2021
  • Etichetta:
  • Creator Destructor

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

È una genesi brevissima quella che precede il rilascio in formato digitale di “Where Wild Sorrows Glow”, EP d’esordio dei californiani Upon Stone. Un progetto nato nel corso del 2021 per volontà di quattro musicisti del circuito underground di Los Angeles, e che arriva già in questo autunno a consegnarci una prima testimonianza di discreto valore e interesse, perfetta per il mood uggioso e malinconico delle giornate che ci stanno via via avvolgendo. Guidati dalle esperte mani di Taylor Young in cabina di regia (Nails, Twitching Tongues, Xibalba), i ragazzi sciorinano in poco più di dieci minuti di musica tutto il loro amore per la leggendaria scena melodic death/black svedese di metà anni Novanta, non facendo pressoché nulla per nascondere le loro influenze e la natura tributaria di questo pugno di brani, fra rasoiate brucianti e parentesi melodiche che sembrano contemplare la Natura che muore.
At the Gates, Dissection, In Flames, Unanimated… da “Speak, Lower Angels” alla conclusiva titletrack, passando per l’intermezzo semiacustico “A Paean (Interlude)”, “Where Wild…” condensa gli insegnamenti dei suddetti mostri sacri in un’esperienza d’ascolto furente, scorrevole e rifinita nei minimi dettagli (si pensi alla produzione, ricalcante le scelte di uno “Slaughter of the Soul”), la quale a conti fatti paga ‘solo’ lo scotto di una personalità inevitabilmente scarsissima. Un dettaglio che comunque non oscura la bontà dei riff e delle linee melodiche qui inclusi, solide fondamenta su cui gli Upon Stone potrebbero presto costruirsi una carriera e togliersi diverse soddisfazioni. D’altronde, come evidenziato dal successo dei The Black Dahlia Murder, c’è ancora voglia di simili sonorità, negli Stati Uniti e non solo.

TRACKLIST

  1. Speak, Lower Angels
  2. Sky, Sword, and Specter
  3. A Paean (Interlude)
  4. Where Wild Sorrows Grow
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.