VASTUM – Hole Below

Pubblicato il 30/11/2015 da
voto
7.0
  • Band: VASTUM
  • Durata: 00:37:05
  • Disponibile dal: 06/11/2015
  • Etichetta: Sentient Ruin
  • Distributore:

Si può dire tutto dei Vastum, tranne tacciarli di scarsa consistenza. Giunto al traguardo del terzo album, il gruppo californiano non fa alcun passo indietro, confermandosi totalmente devoto ad un death metal ombroso e quadratissimo. Persino la tracklist è rimasta simile ai lavori precedenti: sei tracce (come sempre) per una mezzora abbondante di metallo della morte che prende le mosse dai grandi classici degli anni Novanta per poi abbracciare in certe occasioni delle formule un po’ più criptiche. Non è un’impresa impossibile scovare le maggiori fonti di ispirazione del quintetto: dopo un lungo preambolo, “Sodomistic Malevolence” apre con un riff che ricorda non poco quello di “Living Dead” degli Entombed, mentre la successiva “Amniosis” pare a tratti modellata su “You’ll Never See…” dei Grave. Il vecchio death metal europeo, soprattutto quello più torvo e corposo (la scuola di Stoccolma per le chitarre, i Bolt Thrower per le ritmiche-katerpillar), è senza dubbio la base del suono Vastum, tuttavia, come accennato, la band tende ad incamerare anche spunti più sinistri, con l’intento di conferire alla proposta uno spessore e una longevità maggiori. La lunga “Empty Breast”, ad esempio, non avrebbe sfigurato in uno dei primi EP dei Cruciamentum: qui la struttura si fa più frastagliata e le melodie acquistano in malignità, facendo assumere al pezzo i connotati di una solenne marcia. Nel complesso, “Hole Below” sembra a volte soffrire di una certa monotonia nelle ritmiche, cosa che porta parte dei brani ad assomigliarsi un po’ troppo l’un l’altro, ma al contempo bisogna riconoscere come il disco non perda mai di potenza e sia foriero di un’atmosfera davvero opprimente. La produzione, infine, è decisamente superiore a quella dell’ultimo Grave, ennesima dimostrazione di come i Vastum siano ormai una realtà affermata e conscia delle proprie possibilità. Chi ha a cuore questo genere non sia timido e dia subito loro un ascolto.

TRACKLIST

  1. Sodomistic Malevolence
  2. Amniosis
  3. In Sickness and in Death
  4. Intrusions
  5. Hole Below (A Dream of Ritual Abuse)
  6. Empty Breast
4 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.