VIRCOLAC – The Cursed Travails Of The Demeter

Pubblicato il 02/02/2017 da
voto
7.5
  • Band: VIRCOLAC
  • Durata: 00:25:44
  • Disponibile dal: 31/10/2016
  • Etichetta: Sepulchral Voice
  • Distributore:

Dopo un primo episodio a nome “Codex Perfida” rilasciato nel 2014, i Vircolac tornano sulle scene con un uscita più consistente corrispondente a “The Cursed Travails Of The Demeter”, EP dalla durata ristretta eppure già molto promettente circa il materiale presentato dalla band al suo interno. Considerata l’età media piuttosto elevata dei componenti del gruppo, sembra che i Nostri abbiano deciso di riunire in queste quattro tracce la grande esperienza maturata nel corso degli anni in materia di death metal, confezionando un prodotto esaustivo ed appagante sotto molti aspetti. A farla da padrone, è sempre una sottile tensione tra un’attitudine chiaramente novantiana ed uno spirito atmosferico e misterioso sicuramente più recente, non dissimile ad esempio da molte delle uscite targate Invictus Productions, label posseduta non a caso dal cantante di questo combo irlandese. Il sound granitico delle canzoni infatti, si sposa alla perfezione con lo stile perentorio e molto grave di basso e batteria, che costruiscono un impalcatura ritmica massiccia ed imponente, dal sapore velenoso e vagamente epico in costante e dinamico mutamento. Su questo versante, è impossibile non notare la vicinanza dei Vircolac con grandi glorie del passato come Bolt Thrower o Grave, due dei nomi più significativi su cui sembra poggiarsi il songwriting del gruppo, mentre ben più evocativo è il guitar work nei momenti meno concitati e più riflessivi, capace di amalgamare tra loro i versanti maggiormente aggressivi ed aggiungendo profondità alle trame dei brani. Ogni episodio sembra parlare per voce propria, lascandosi ricordare per qualche stacco particolare, come nel caso della title track, o per un riffing particolarmente affilato e percussivo, come testimonia l’eccellente prova dimostrata in “Lascivious Cruelty”, sottolineando allo stesso tempo una cura rimarcata per i dettagli ed un’idea generale in merito al suono del gruppo per niente scontata. Il ricorso infatti ad arpeggi, passaggi di batteria meno convenzionali e soprattutto, un’impostazione vocale non eccessivamente improntata su registri abissali comune a molte death metal band, dona un’aura inedita al materiale, che pur nel suo compatto assetto da guerra, conquista nel suo incedere grazie a richiami melodici sbiechi ed ammalianti. “Betwixt The Devil And Witches”, il lungo epitaffio finale, possiede tutta la maestosa decadenza di cui i Vircolac sono capaci, concertando le varie anime che convivono nell’EP in un’unica amalgama capace di sedurre ed annichilire, concludendo così un percorso intrapreso dalla band con ottima coscienza dei propri mezzi e fini. Donare nuovo lustro a vecchie tradizioni, tramite l’utilizzo delle migliori soluzioni sviluppatesi in seno al death metal negli ultimi anni, sembra essere l’asso nella manica di questi quattro ragazzi Irlandesi, che attendiamo a questo punto con trepidante attesa al varco del primo full length vero e proprio: se le premesse saranno rispettate, siamo sicuri che avremo a che fare con qualcosa di veramente interessante.

TRACKLIST

  1. The Cursed travails Of The Demeter
  2. Charonic Journey (Stygian Revelation)
  3. Lascivious Cruelty
  4. Betwixt The Devil And Witches
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.