VIRGO – Virgo

Pubblicato il 04/09/2001 da
voto
8
  • Band: VIRGO
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2001
  • Etichetta:
  • Distributore: Audioglobe

“La nostra musica non ha niente a che fare con l’Heavy Metal, ma è Rock puro e semplice, arricchito con influenze che variano dal Pop al Soul, da elementi Mediterranei a loop elettronici contemporanei”. Questa la dichiarazione di Sascha Paeth, uno dei former dei Virgo. A questo punto vi starete chiedendo: “Perchè una recensione di tale prodotto su Metalitalia.com?”. Se vi state facendo questa domande forse non sapete chi sono i componenti dei Virgo; gia’ perchè oltre a Paeth (produttore di Angra, Rhapsody, Kamelot ed altre band, legato inoltre agli Heavens Gate) abbiamo Andre Matos (Vocalist e pianista negli Angra e nei Viper) a comporre questo “duo ben assortito”, definizione quanto più azzeccata perchè in questo album oltre ai due gia’ citati, compare oltre a batterista, tastierista e bassista, un’orchestra composta da 15 violinisti, 2 corni, un oboe e 6 cantati soul! Non potevamo certo lasciarci sfuggire un lavoro dei due maghi dell’arrangiamento! Visto in quest’ottica, Virgo è un disco davvero ottimo: non tradisce le aspettative di chi si aspetta un prodotto ben suonato, come ci ha abituato a suo tempo Matos ed è inoltre dotato di una leggerezza e facilita’ di ascolto tipiche di questo genere, condito dalle prodezze vocali di Matos in ottima forma! Virgo è un prodotto che non stanca, che trasmette il feeling “rilassato” che di certo avevano i vari componenti metre registravano (pare che in molte tracks non abbiano utilizzato nemmeno le cuffie e che il tutto sia stato registrato con tutti i musicisti nella stessa stanza!), contenente canzoni sofisticate come “To Be” che inizia con un’appassionato assolo di chitarra spagnoleggiante ed un riff che ricorda lontanamente “Innuendo” dei Queen, ballads come “River” accompagnate sapientemente e con melodia accattivate o tracce con loop arditi come “Discovery”, il tutto prodotto in maniera impeccabile: alcune volte si ha quasi l’impressione di individuare dove fossero posti nello spazio i vari musicisti! Nel cd che ho tra le mani è inoltre presente un’interessante Extra Track video, che mostra i musicisti impegnati nella registrazione di “Baby Doll” e che non fa che confermare l’impressione di “rilassatezza” e ottimo feeling tra i musicisti.
La voce di Matos è poi quella di sempre e da’ un tocco di originale all’intero disco. Insomma se volete prendervi una pausa e sentire qualcosa di non Heavy Metal, senza particolari pretese, questo è il disco che fa per voi; statene alla larga invece se cercate riff tipici degli Angra o una qualunque sonorita’ Heavy Metal.

TRACKLIST

  1. To Be
  2. Crazy Me?
  3. Take Me Home
  4. Baby Doll
  5. No Need To Have An Answer
  6. Discovery
  7. Street To Babylon
  8. River
  9. Blowing Away
  10. I Want You To Know
  11. Fiction
  12. CD EXTRA VIDEO TRACK
  13. Baby Doll (Live Clip)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.