VISCERAL DISGORGE – Slithering Evisceration

Pubblicato il 11/09/2019 da
voto
6.5
  • Band: VISCERAL DISGORGE
  • Durata: 00:30:55
  • Disponibile dal: 13/09/2019
  • Etichetta: Agonia Records
  • Distributore:

Sembrano ancora dei ragazzini, i Visceral Disgorge, ma, in realtà, gli anni di carriera sono anche per loro ormai una dozzina. Pure di più, se si considera che il gruppo è nato direttamente dalle ceneri degli Eaten Live, di cui il cantante Travis Werner era il frontman nei primi anni Duemila. Si potrebbe tuttavia continuare a considerare il gruppo semi-esordiente perchè questo nuovo “Slithering Evisceration” è solamente il suo secondo album. Proprio così: i Visceral Disgorge hanno impiegato addirittura otto anni per dare alle stampe il successore di “Ingesting Putridity” (2011), facendo intendere come i vari cambi di line-up avvenuti da allora siano stati tutto fuorchè indolori per la band. Per una realtà tanto underground come quella in questione, una tale pausa avrebbe potuto rivelarsi letale, invece ecco qui una bella dimostrazione di perseveranza sotto forma di una mezz’ora di death metal purulento in pieno stile statunitense. Nuovi musicisti significano spesso nuove influenze e un nuovo sound, ma, a ben vedere, non molto è cambiato nella proposta del gruppo a livello di direzione stilistica. Di certo, si nota come la durata media dei brani si sia nettamente accorciata e che le parti veloci si siano fatte ancora più serrate grazie ad un batterista ben più frenetico e intraprendente; appurato questo, va constatato come la componente slam sia ancora ben presente, assieme alla vena tamarra dei breakdown, puntuali e prolungati in ogni pezzo. Insomma, stessi ingredienti di un tempo, ma concentrati in episodi più compatti e vagamente più tecnici, anche se mai alfieri di trovate clamorose.
“Slithering Evisceration” non è dunque un’uscita che riesce a conferire una nuova caratterizzazione ai Visceral Disgorge, bravi nel risultare ancora una volta selvaggi e arrembanti, ma orfani di una personalità definita. Alla lunga risulta difficile riconoscere le tracce, così come è impresa ardua capire quando finisca il gioco dei rimandi (ai vari Devourment, Disgorge e Pathology) e quando inizino i Visceral Disgorge. La sensazione è che il secondo album in carriera del quintetto americano sia il classico disco gradevole, ma di quelli che possono essere rapidamente rimpiazzati dal primo lavoro di genere altrettanto valido che dovesse capitare sottomano.

TRACKLIST

  1. Slithering Evisceration
  2. Fucked into Oblivion
  3. Architects of Warping Flesh
  4. Saprogenic Deformation
  5. Absorbed by the Swarm
  6. Siphoning Cosmic Sentience
  7. Necrotic Biogenesis
  8. Spawn of Putridity
  9. Transfixed in Torture
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.