VITALY – The Darkest Love

Pubblicato il 15/03/2006 da
voto
6.0
  • Band: VITALY
  • Durata: 00:17:25
  • Disponibile dal: 15/03/2006
  • Etichetta:
  • Distributore:

Il progetto Vitaly nasce per volontà di Tommaso Vitali, chitarrista dei fiorentini Seven Gates, e dal suo bisogno di esprimere la propria creatività e il proprio io più oscuro in contrapposizione con il power metal che caratterizza la sua band principale. “The Darkest Love” è un demo di quattro pezzi, in cui tutti gli strumenti sono suonati dal bravo Vitaly, che si occupa anche della produzione, della composizione e degli arrangiamenti, coadiuvato solo da Stefano Senesi alla voce. Il risultato sono quattro brani gothic rock/metal che si rifanno tantissimo al lavoro di band come i The 69 Eyes, gli H.I.M. e i Sentenced più melodici. La produzione è curatissima e professionale, così come anche il mero lato esecutivo. Ciò che manca, purtroppo, sono le canzoni, che si limitano a seguire pedissequamente le direttive imposte dalle band ispiratrici, spesso arenandosi in un mare di cliché. Canzoni come la title-track o “Kissing The Rose” possono essere piacevoli da un punto di vista formale, ma finiscono immancabilmente per lasciare una fastidiosa sensazione di déjà-vu, che mina il risultato finale. Non a caso, l’unico pezzo con una maggiore personalità, “In Blood We Trust”, finisce per essere il più interessante, nonostante le tematiche vampirico/decadenti davvero troppo banali. Insomma, a conti fatti il lavoro di Vitaly raggiunge la sufficienza, quantomeno per la componente esecutiva, ma ci auguriamo che in futuro il songwriting possa crescere notevolmente, sviluppando una maggiore personalità. Aspettiamo e vediamo.

TRACKLIST

  1. The Darkest Love
  2. Kissing The Rose
  3. Church Of Solitude
  4. In Blood We Trust
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.