VREDEHAMMER – Viperous

Pubblicato il 05/03/2020 da
voto
7.0
  • Band: VREDEHAMMER
  • Durata: 00:42:37
  • Disponibile dal: 06/03/2020
  • Etichetta:
  • Indie Recordings
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Nuovo album, il terzo, a nome Vredehammer, realtà nata una decina di anni fa come progetto solista di Per Valla (per qualche mese del 2015 chitarrista live di Abbath) e, a tutti gli effetti, oggi, un gruppo a tre elementi. Questo nuovo “Viperous” è un disco ipervitaminico: il black death metal dei norvegesi suona sin dall’inizio pompato e sopra le righe, con una partenza impietosa per opera di “Winds Of Dysphoria”, un brano dritto e nel quale i suoni sembrano uscire dalle casse per prendere alla gola l’ascoltatore. La commistione dei due generi principali è a modo suo armoniosa, non vi è un punto preciso nel quale uno diventa l’altro, e sono francamente chiarissimi i riferimenti all’esperienza con l’ex frontman degli Immortal nella costruzione di alcuni riff di gusto quasi thrash, e che tanto ricordano il primo disco di – appunto – Abbath (sentire “Aggressor” o la ripartenza a metà su “Skinwalker” per credere). Evidentemente l’esperienza, pur breve, non deve essere stata indifferente a Valla, che mostra, ad ogni modo, una capacità di scrittura delle partiture davvero notevole.
L’album viaggia sempre su livelli alti per quanto ad intensità, mancando però, a dire il vero, di un bilanciamento che ne renda memorabili i punti più tirati;  in tutta onestà si fatica ad arrivare alla fine mantenendo lo stesso livello di concentrazione per i quaranta minuti, divisi in nove brani, da cui è composto l’album. Sebbene infatti vi siano ottimi brani come “Suffocate All Light” (anche se onestamente quei suoni di tastiera, così voluti per richiamare i film horror anni Ottanta, non ci esaltano poi così tanto, ma può essere una questione di puro gusto personale), siamo davanti ad un perenne campo di battaglia nel quale sentiamo un sacco di mitragliatrici ma non poi così tante cannonate. Sicuramente il punto di forza di questo nuovo Vredehammer si rifà alle ottime chitarre (“In Shadow” è un esempio in cui le sei corde sono mirabili), i cui giri mostrano l’ottima perizia tecnica del compositore, e alla fine “Viperous” si rivela un disco molto buono ma che non crediamo poi così memorabile.

TRACKLIST

  1. Winds of Dysphoria
  2. Aggressor
  3. Suffocate All Light
  4. Viperous
  5. Skinwalker
  6. In Shadow
  7. Wounds
  8. Any Place but Home
  9. From a Spark to a Withering Flame
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.