VREID – Milorg

Pubblicato il 20/01/2009 da
voto
8.0
  • Band: VREID
  • Durata: 00:41:05
  • Disponibile dal: 19/01/2009
  • Etichetta: Indie Recordings
  • Distributore: Audioglobe

Tornano con un nuovo album i norvegesi Vreid, e continuano a smussare ed evolvere il proprio sound preso in eredità dai Windir, storica ed apprezzata band che ha interrotto il suo corso dopo la morte del cantante-chitarrista Terje “Valfar” Bakken. Lasciate alle spalle le atmosfere tipicamente folkloristiche della precedente formazione, il sound dei Vreid poggia le fondamenta su una solida base Black Metal sulla quale vengono innestati momenti tipicamente R&R ed heavy metal classico, con melodie ricercate e coinvolgenti senza per questo risultare scontato o commerciale. Anche dal punto di vista delle tematiche affrontate la band continua ad esporre le imprese dell’esercito norvegese impegnato nella seconda guerra mondiale, omaggiando in questo capitolo le gesta del gruppo di resistenza “MILitary ORGanization” (da qui il titolo “Milorg”). Disarmante la semplicità con cui la band passa dai momenti più veloci ed aggressivi verso lidi più calmi e melodici dal sapore progressivo che si amalgamano perfettamente tra di loro anche grazie ad arrangiamenti ricercati e che denotano il grande lavoro dedicato alla fase di songwriting. Interessanti anche gli innesti più marcatamente R&R, come nella seconda traccia “Disciplined” che ricorda da vicino lo stile di Abbath nel suo “nuovo” progetto I, innesti che, seppur atipici, creano una buona varietà e rendono il disco appetibile anche a chi non è avvezzo a sonorità estreme. Presenti anche parti cantate con voce pulita che, pur rappresentando una minoranza rispetto alle parti in scream, riescono a configurarsi come il perfetto complemento alle indovinate melodie donando alle canzoni una marcata vena epica che si ben sposa con le tematiche trattate. Inusuale anche se appropriata alla proposta la produzione, lontana dai classici suoni cari al genere: ogni strumento riesce a trovare la propria dimensione e finalmente si può apprezzare un basso degno di tale nome senza che venga completamente coperto dagli altri strumenti. Da questo punto di vista c’è sicuramente da complimentarsi con la band dato che l’album, tranne che per le tracce di batteria, è stato interamente registrato negli studi personali del bassista Jarle “Hváll” Kvåle e mixato negli Studio 210 di Berlino, apprezzata meta di altre band della penisola scandinava (Iskald, Stonegard, Gehenna). “Milorg”, oltre a posizionarsi tra i migliori album della formazione, rappresenta un sicuro highlight di questo inizio 2009: farselo sfuggire sarebbe un vero e proprio delitto.

TRACKLIST

  1. Alarm
  2. Disciplined
  3. Speak Goddamnit
  4. Blücher
  5. Blücher Pt. II
  6. Heroes & Villains
  7. Argumentum ex Silentio
  8. Milorg
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.