W.A.S.P. – Dominator

Pubblicato il 08/05/2007 da
voto
7.0
  • Band: W.A.S.P.
  • Durata: 00:49:44
  • Disponibile dal: 08/05/2007
  • Etichetta: Demolition Records
  • Distributore: Frontiers

Sono trascorsi tre lunghi anni dal secondo capitolo di “The Neon God”, l’ultimo disco degli americani W.A.S.P., tre anni in cui la mancanza di un musicista geniale come Blackie Lawless è pesata a causa di un mercato ristagnante e scarno di uscite discografiche interessanti. Le ultime due produzioni della band strizzavano l’occhio alle sonorità struggenti ed introspettive di “The Crimson Idol”, il nuovo “Dominator” nella sua prima parte ritorna al sound più diretto e lineare del periodo “Helldorado”, a partire dall’iniziale “Mercy”. La canzone trascina l’ascoltatore grazie ad i suoi pesanti riff di chitarra ed al suo ritmo andante, così come la successiva “Long, Long Way To Go” in cui gli W.A.S.P. premono l’acceleratore e ci regalano un pezzo destinato a divenire un loro cavallo di battaglia. Sin dal primo ascolto è impossibile non notare come il cantato di Blackie sia meno sporco del passato, prediligendo una componente più cupa e concentrata. “Deal With The Devil” e “The Burning Man” continuano a proporre le sonorità tradizionali a cui la band ci ha abituato da ormai due decadi, mentre “Take Me Up” è una power ballad interpretata magistralmente che, pur non potendo competere con l’inarrivabile “Sleeping In The Fire”, denota un grande lavoro di song-writing. La parte finale di questo interessante “Dominator” propone canzoni dalla struttura più complessa e vicina ai due vecchi “The Neon God”, ma senza tralasciare quella dose di energia che rende assolutamente irresistibile ogni lavoro firmato Blackie Lawless. Con “Dominator” si va a colpo sicuro, bentornati W.A.S.P.

TRACKLIST

  1. Mercy
  2. Long, Long Way to Go
  3. Take Me Up
  4. The Burning Man
  5. Heaven's Hung in Black
  6. Heaven's Blessed
  7. Teacher
  8. Heaven’s Hung in Black (Reprise)
  9. Deal With the Devil
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.