W.A.S.P. – Unholy Terror

Pubblicato il 19/04/2001 da
voto
8
  • Band: W.A.S.P.
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2001
  • Etichetta:
  • Distributore: Edel

Il ritorno dei perversi più famosi del metal non poteva essere battezzato meglio! Blackie Lawless ha deciso di fare un come-back al sound primordiale della band, roccioso, diretto e metallico, mantenendo sempre quell’atmosfera oscura, cupa e struggente che negli anni è diventata un marchio di fabbrica della band. Non più le incertezze apparse su “Kill Fuck Die” o “Helldorado”, non più un tentativo poco ispirato di imitare sè stessi alla meglio, ma la consapevolezza di aver ritrovato tutta propria vena compositiva, creando brani destinati a divenire classici del genere. Pezzi come “Let It Roar” o “Loco-Motive Man” riportano alla mente le sonorità di “The Headless Children”, a mio parere l’album più azzeccato dei W.A.S.P., Chris Holmes è in piena forma e pare non risparmiare nemmeno uno di quei riffs che lo hanno reso famoso! Solo dal suo titolo la song “Who Slayed Baby Jane” fa capire di che pasta è “fatta”, mentre gli amanti del Rock’n’Roll non potranno far altro che gridare a squarciagola le parole di “Wasted White Boys”. Blackie Lawless ha fatto centro ancora una volta, la sua voce, unica nel panorama heavy metal, grida ancora vendetta, rabbia e terrore, sì terrore maledetto! E lo grida proprio come lo faceva quasi vent’anni fa, stesso modo, stessa alchimia di suoni. L’unico mio rammarico è stata l’impossibilità di leggere i pezzi, non compresi nel promozionale, fremo dalla voglia di poter capire a fondo le parole maledette e le storie dannate raccontate in ogni singolo brano. Siamo noi così “pervertiti sessuali” ( e soprattutto musicali!!) per accogliere e sopportare quella mazzata sonora che risponde al nome di “Unholy Terror” ?

TRACKLIST

  1. Let It Roar
  2. Hate To Love Me
  3. Loco-Motive Man
  4. Unholy Terror
  5. Charisma
  6. Who Slayed Baby Jane
  7. Euphoria
  8. Raven Heart
  9. Evermore
  10. Wasted White Boys
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.