WALLS OF JERICHO – The Bound Feed The Gagged 2007

Pubblicato il 03/01/2008 da
voto
7.0
  • Band: WALLS OF JERICHO
  • Durata: 00:22:30
  • Disponibile dal: 16/11/2007
  • Etichetta:
  • Trustkill Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Dato il successo crescente della migliore hardcore band sul pianeta capitanata da una donna, quella Candace tanto piccina quanto devastante col microfono in mano, la Trustkill ha deciso di rendere disponibile sul mercato europeo il primo album completo della formazione (prima di questo è stato pubblicato solo l’EP “A Day and a Thousand Years”, nel 1999). Non è un mistero che i Walls Of Jericho stiano scalando le cime della notorietà grazie alla tatuatissima bad girl, tanto appassionata da finire più volte all’ospedale a fine concerto, ma già dal debutto è impressionante quanto la band riesca a fare nel suo insieme: “The Bound Feed the Gagged” mostra lo Slayer-core tipico dei dischi successivi in versione più ruvida, oscura e meno prodotta, solo leggermente meno matura. È più evidente la femminilità della voce, che gioca maggiormente sull’alternanza del cantato pulito/brutale, con liriche sempre durissime (“Must overcome and impale you with the epitomes of your actions/we loved so much/now I won’t let myself hate you less”); una successione che trova i capitoli migliori nelle percussive “Home Is Where The Heart Is” o “Unwanted Resistance” (che a tratti ricordano i Sepultura), e nelle melodie di “Misanthropy” e della ballata “Angel”, canzone che fa capitolo a sé. Un debutto molto valido, per completare la vostra collezione e soddisfare la sete di hardcore nel periodo natalizio, che da sempre scarseggia di uscite rilevanti.

TRACKLIST

  1. Playing Soldier Again
  2. Home is Where the Heart Is
  3. Changing Times
  4. Unwanted Resistance
  5. Misanthropy
  6. Beneath the Exterior
  7. Full Disclosure
  8. Family Values
  9. Why Father
  10. Angel
  11. Inevitable Repercussions
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.