WHISKEY RITUAL – In Goat We Trust

Pubblicato il 15/04/2011 da
voto
7.0
  • Band: WHISKEY RITUAL
  • Durata: 00:43:39
  • Disponibile dal: //2011
  • Etichetta: Lo-Fi Creatures
  • Distributore:
Da un album black’n’roll avvolto nella mediocrità (l’ultimo Curse), a uno che, al contrario, è decisamente un piacere ascoltare. Il primo full-length degli emiliani Whiskey Ritual, infatti, è quel che si direbbe un debutto solido e convincente. La penna dei nostri si diverte ad esplorare tutti gli anfratti di questo ormai collaudato ibrido tra black metal e rock/punk, senza però eccedere mai con l’irruenza e la "grana grossa" tanto per il gusto di farlo. Tutto è giocato sempre sul filo dell’equilibrio, una sorta di compromesso che pesca a piene mani dai Carpathian Forest, come dai Forgotten Tomb più recenti (non a caso, il batterista Asher è in forza anche a questi ultimi). Non si tralasciano neanche alcuni spunti più prettamente black, che fra l’altro godono spesso di una carica emotiva non indifferente. L’equilibrio è anche l’elemento primario dietro la gestione delle voci – con screaming di vari tipi e gang vocals che vengono alternate con sapienza – e dietro l’assetto delle composizioni, le quali sanno essere sì molto dirette e sguaiate, ma in certi casi anche piuttosto articolate. Se ascoltato col giusto approccio, "In Goat We Trust" finisce dunque per rivelarsi un’esperienza divertente, da vivere con la curiosità di assistere allo sviluppo a volte imprevedibile dei singoli brani e del disco nel suo insieme. Unica pecca, certi omaggi qua e là un po’ troppo marcati ai grandi nome della scena, ma ciò, a dire il vero, non compromette più di tanto la perizia del progetto.

TRACKLIST

  1. Black'n'Roll
  2. In Goat We Trust
  3. One Million
  4. Drunken Night
  5. My Wind
  6. Mary Ann
  7. Devil's Street
  8. Legione d'Assenzio
  9. The Humans' King
  10. Whiskey Ritual
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.