WHITECHAPEL – Our Endless War

Pubblicato il 22/04/2014 da
voto
7.5
  • Band: WHITECHAPEL
  • Durata: 00:39:00
  • Disponibile dal: 25/04/2014
  • Etichetta: Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Dopo che gli ultimi due album dei Whitechapel avevano spinto più sul versante groovy e meshugghiano della loro proposta, il quinto lavoro del sestetto di Knoxville si manifesta come un disco più improntato su soluzioni caustiche, fatto di brani più aggressivi, ritmati e variegati, in cui far risaltare meglio la propria preparazione tecnica e l’ormai ampio bagaglio di influenze. Certo, ci sono i brani più cadenzati e dall’impronta decisamente “cyber”, come il primo singolo “The Saw Is The Law”, a ricordarci che i Nostri sono sempre innamorati dal gruppo di Fredrik Thordendal, ma, a farla da padrone questa volta sono prevalentemente tracce movimentate, dove il gruppo statunitense mescola diversi registri riuscendo a trovare un buon compromesso fra trame estreme, spunti più “alla moda” (sentire gli influssi slipknotiani di “Mono”) e interessanti strati di atmosfera, nei quali le tre chitarre finalmente danno prova di saper coesistere senza replicarsi a vicenda. Sin dall’intro “Rise” – uno dei più suggestivi ascoltati ultimamente – si ha l’impressione di trovarsi al cospetto di un disco di una formazione matura, ormai da tempo affrancatasi dal calderone death-core e da certi coetanei tanto fumo e poca sostanza; una band giovane, legata ad un concetto di metal sì moderno, ma sempre e comunque strutturato in maniera sapiente, con veri riff, arie dal calore avvolgente e poche concessioni a breakdown o ad altre facilonerie tanto vuote quanto ormai obsolete. La title track è senza dubbio il manifesto dei “nuovi” Whitechapel: assolutamente heavy, ma veloce, diretta e vivace, con fuggevoli tocchi melodici a renderla anche vagamente epica. Ideale ponte fra le ultime produzioni e l’ormai datato “This Is Exile”, “Our Endless War” ci porta brani elastici e divertenti, ma che qua e là sono anche anche capaci di toccarci le corde dell’anima. E poco importa se alcuni momenti del disco appaiono un filo ripetitivi, perché in definitiva l’obiettivo che i Whitechapel si erano posti è stato raggiunto: questo è il loro album più completo.

TRACKLIST

  1. Rise
  2. Our Endless War
  3. The Saw is the Law
  4. Mono
  5. Let Me Burn
  6. Worship the Digital Age
  7. How Times Have Changed
  8. Psychopathy
  9. Blacked Out
  10. Diggs Road
9 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.