WILCZYCA – Horda

Pubblicato il 12/09/2020 da
voto
7.0
  • Band: WILCZYCA
  • Durata: 00:37:56
  • Disponibile dal: 31/08/2020
  • Etichetta: Godz ov War
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

Black metal allo stato brado, quello che propongono i Wilczyca, progetto a due nato a Varsavia che solo nel 2020 ha fatto uscire i suoi unici due lavori, entrambi per Godz Ov War (il primo a febbraio scorso). Un black crudo, rozzo e primitivo, totalmente volto ai fasti della vecchia scuola degli anni ’90. La produzione terribile da far sembrare i brani registrati in presa diretta, la foto band, il suono delle chitarre, gli scream sguaiati, tutto sembra provenire da qualche cantina scandinava, e a dire il vero la cosa funziona. Per la propria natura, una proposta del genere non riesce ad essere originale o a farsi notare per chissà quale dote tecnica, ma colpisce per la sua aderenza ai canoni e per essere, onestamente, davvero godibile. I riff sono semplici ma trasudano una passione viscerale per la materia, e seppur in alcuni casi si tenti un po’ troppo di giocare a fare i Mayhem di “De Mysteriis…” con una carta est-europea, o con alcuni passaggi dark ambient si vada sin troppo verso lidi vikernessiani, per così dire, “Horda” si fa ascoltare e, in certi punti, apprezzare davvero molto. Del resto gli ingredienti ci sono tutti: dalle sfuriate in blastbeat ai rallentamenti in midtempo, passando per la riproposizione all’infinito di giri di chitarra a modo loro ipnotici e la creazione di atmosfere forse un po’ ingenue, ma che se siete cresciuti con un certo black metal non potranno non scaldarvi almeno un po’ il nero cuoricino. Ascoltare i sedici minuti di “Demon” per credere. Non è un lavoro che passerà alla storia, e alla lunga tende a perdere un po’ di mordente, ma trasuda una genuinità e una morbosa marcescenza che non può che appartenere a chi il genere lo conosce in quanto prima di tutto fan, e solo poi esecutore. Semplice ma d’effetto.

TRACKLIST

  1. Wnyk
  2. Horda
  3. Echo
  4. Miecz na pomazańca
  5. Demon
  6. Sic Luceat Lux
  7. Śmierć protestanckim kurwom
  8. Spłoniesz
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.