WOLFCHANT – Bloody Tales Of Disgraced Lands

Pubblicato il 18/12/2005 da
voto
6.0
  • Band: WOLFCHANT
  • Durata: 01:00:55
  • Disponibile dal: 25/11/2005
  • Etichetta:
  • Ccp Records

Spotify:

Apple Music:

Il viking metal impazza, a volte ci sono gruppi originali, altre volte ci si imbatte in band davvero all’altezza della situazione pur non essendo innovatrici di chissà quale nuovo sottogenere più o meno epico, e infine ci sono quelli che si limitano a ricalcare le sonorità ideate da altri. E’ quest’ultimo il caso dei Wolfchant, ennesima band proveniente dall’area germanica, quintetto lanciato dall’austrica CCP Records. Difficilmente si era sentito un gruppo tanto simile ai compianti Mithotyn e, se da un lato può far piacere risentire un CD epico dall’inizio alla fine, d’altro canto i Wolfchant non fanno certo un’ottima figura a ripresentare un repertorio davvero poco originale. Fin tanto che le canzoni sono d’alto livello come “Clan Of Cross” o quelle inserite a metà release, allora non c’è niente da ridire, ma quando la band si incaglia nei soliti due riff e perde di brillantezza allora tutti i mali di un CD impostato su un registro non personale vengono a galla. Il lavoro manca di dinamicità, il ritmo è sempre lo stesso dall’inizio alla fine, cosa che neanche i Mithotyn facevano, e questo è un grave limite a “Bloody Tales Of Disgraced Lands”, disco eccessivamente lungo per essere così poco vario. Ma i Wolfchant con un po’ di ‘mestiere’ riescono comunque di tanto in tanto a far vibrare le corde di chi ha bisogno di essere proiettato in una saga epica grazie alle note del viking metal. Per i non appassionati del genere, invece, questo gruppo rischia di annoiare già dopo un paio di brani. Chissà se in futuro i Wolfchant modelleranno uno stile proprio: le potenzialità ci sono, ma bisogna metterle in atto.

TRACKLIST

  1. a tale from the old fields
  2. clan of cross
  3. I am war
  4. mourning red
  5. of honour and pride
  6. ride to ruhn
  7. the betrayal
  8. sacrifice
  9. blood for blood
  10. revenge
  11. clankiller
  12. visions of death
  13. praise to all
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.