WOLFCHANT – Determined Damnation

Pubblicato il 25/04/2009 da
voto
5.5
  • Band: WOLFCHANT
  • Durata: 01:01:09
  • Disponibile dal: 19/04/2009
  • Etichetta:
  • Massacre Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Parte discretamente, ma si perde sulla lunga distanza, questo nuovo album dei Wolfchant. In apertura viene sfoderata una serie di brani all’insegna di un (epic) power-black metal venato a tratti di thrash, che se indubbiamente incasellato nei binari tipici del genere (Ensiferum, ma anche primi Children Of Bodom), compresa un’attitudine un po’ pacchiana, si lascia comunque apprezzare per la vivacità dei toni, “World In Ice” e “In War” in primis. La formula iniziale viene tuttavia diluita o in parte abbandonata nei pezzi rimanenti. Si preferisce puntare su atmosfere più marcatamente epiche – in vero un bel po’ tronfie e stucchevoli – e su suggestioni da festa pagana, con esiti alterni. Un minimo di eleganza viene garantita dalla buona qualità della produzione, curata da Uwe Lulis (Rebellion, ex Grave Digger), ma procedendo con l’ascolto si fa comunque largo una crescente sensazione di eccessivo manierismo, come se volendosi orientare maggiormente verso il pubblico di Korpiklaani e compagnia cantante, si puntasse troppo a smussare ogni spigolosità, perdendo gran parte della spinta propulsiva iniziale. Ancora una volta, nella proposta dei Wolfchant sembra mancare insomma quel qualcosa in più in termini di originalità e personalità necessario a evitare le secche dell’anonimato. E dopo ben tre full-length, pare ormai difficile che la band tedesca riesca a compiere un qualsiasi salto di qualità.

TRACKLIST

  1. Determination Begins
  2. World In Ice
  3. Until The End
  4. Determined Damnation
  5. In War
  6. Fate Of The Fighting Man
  7. Kein Engel Hört Dich Flehen
  8. A Raven's Flight
  9. Never Too Drunk
  10. Schwerter Der Erde
  11. Auf Blut Gebaut
  12. Under The Wolves Banner
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.