WOLVES IN THE THRONE ROOM – Two Hunters

Pubblicato il 15/10/2007 da
voto
8.0

Quando si dice il posto e la compagnia giusta. “Two Hunters”, col suo trascinarsi umido e zoppicante, non poteva che essere stato registrato in una capanna isolata nei boschi, lontano dalla città, dai suoi palazzi e dai suoi silenzi saturi di ronzii. Quanto di ascrivibile ai primi Ulver ci sia nel mood nero e messianico delle lunghe processioni che compongono il secondo full-length ufficiale dei black metallers Wolves In The Throne Room, poi, possiamo solo sospettarlo, ma siamo praticamente certi che questo gruppo americano abbia passato un bel po’ di tempo ad ascoltare le prime opere dei maestri norvegesi. Così è nato l’album: tre amici a servizio della scrittura epica e paludosa di alcune vecchie glorie del black metal scandinavo e di certo ambient/folk, più dei luoghi isolati per mettere tutto su disco. Nell’album si respirano echi di un sound lontano nel tempo, si direbbe arcaico, che rispetta e rinnova le sue radici – vedi le voci femminili e la maestosità delle atmosfere folk di “Cleansing” – per poi perdersi nei tetri meandri del black metal di “Vastness And Sorrow” e nei sibili di “I Will Lay Down My Bones Among The Rocks And Roots”, oscuri inni alla natura come non si sentivano dai tempi di “Bergtatt”. “Two Hunters” s’impone come un monolitico poema sui lati più poetici e, al tempo stesso, tenebrosi della natura più incontaminata. Raffinato, contemplativo, sempre misurato: l’avantgarde black metal degli statunitensi mantiene costantemente elevato il tasso emozionale, risultando toccante, intimo, ma anche furioso e disperato. Quasi come un “Brave Murder Day” dei Katatonia, ma in chiave più estrema e mistica.

TRACKLIST

  1. Dea Artio
  2. Vastness and Sorrow
  3. Cleansing
  4. I Will Lay Down My Bones Among the Rocks and Roots
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.