WYKKED WYTCH – Nefret

Pubblicato il 01/03/2004 da
voto
5.0
  • Band: WYKKED WYTCH
  • Durata: 00:38:15
  • Disponibile dal: 01/02/2004
  • Etichetta: Demolition Records
  • Distributore: Self

I Wykked Wytch sono una band statunitense in giro ormai da quasi un decennio, ora all’appuntamente del terzo, fatidico album. Caratteristica principale della band è quella di avere una frontgirl, di nome Ipek. Il gruppo definisce, giustamente, la propria proposta come ‘extreme metal’, e in effetti ad ogni canzone dei WW la musica cambia: ora pseudo black metal, ora epic sinfonico tirato, ora death essenziale, ora un miscuglio di Cradle Of Filth e qualcosa di hardcore post-classico sullo stile dei Crisis. La registrazione è buona, ma la qualità alla quale è arrivata questa band dopo due precedenti full lenght e quasi dieci anni di carriera sembra esser rimasta al periodo dei demo. La band è, infatti, ancora acerba, caotica, incerta su quale sia la strada da percorrere… si spera che i WW si rendano conto che così non si può andare troppo oltre. Va bene essere variegati, ma l’originalità non risiede nell’accozaglia di generi differenti, troppo differenti, accostati in uno stesso album. Presi singolarmente i musicisti dei WW non sono male: brava la cantante ad alternare screaming inferocito e voce naturale, dotati gli altri musicisti che dimostrano di saper suonare. Manca purtroppo un’anima monocromatica, capace di convogliare le mille idee che frullano continuamente in testa a questa band. Sembra di aver a che fare con un gruppo underground, forse questi americani ne sono usciti troppo in fretta… Se volete, accomodatevi pure a questo ascolto, ma il grado di ostilità del cd rimane altino. Dopo quansi quaranta minuti viene da chiedersi cosa veramente si sia ascoltato per tutto quel tempo… cattivo segno.

TRACKLIST

  1. nefret
  2. fatal intentions
  3. eternal lies
  4. illfate
  5. seduced by fear
  6. many lives
  7. trauma
  8. the soul awaits
  9. cursed destiny
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.